domenica, Luglio 14, 2024
21.1 C
Trapani
HomeSportTrapani Shark, la Serie A che verrà

Trapani Shark, la Serie A che verrà

Cresce l’entusiasmo in attesa del prossimo massimo campionato nazionale di basket che vedrà anche la Trapani Shark

Sono trascorse soltanto tre settimane dal magico trionfo della Trapani Shark contro la Fortitudo Bologna: lo scorso 9 giugno, i granata si assicuravano la vittoria del campionato di A2 e la promozione in Lega Basket A 32 anni dopo l’ultima volta. Un traguardo che significa molto sotto diversi punti di vista: Trapani si prepara a vivere una delle stagioni più importanti di sempre perché le ambizioni del presidente Antonini non si limitano alla salvezza, ma vorrebbe che i granata si piazzassero nelle prime 8 posizioni della classifica al termine della stagione regolare per giocare i playoff, ancora meglio nelle prime 4 per evitare, plausibilmente, Olimpia Milano e Virtus Bologna.

L’entusiasmo in città è alle stelle e nonostante manchino ancora due mesi al via del prossimo campionato, i tifosi non possono far altro che parlare di ciò che si prospetta nell’immediato futuro del club: Repesa potrebbe prendere il ruolo di head coach sulla panchina dei siciliani, con Andrea Diana che, come nel 2021, anno dello scudetto della Virtus, ricoprirebbe le vesti di vice allenatore. Sono poi numerose le voci di mercato che girano intorno a Trapani: da Abass a Tonut, con l’ultimo rumor che accosterebbe persino John Petrucelli, italoamericano della Germani Brescia che potrebbe firmare un pluriennale con la compagine trapanese.

Sarà indubbiamente una stagione difficile, perché da neopromossa, la Shark dovrà prepararsi ad affrontare squadre storiche come la Virtus Bologna o la Reyer Venezia, Brescia, Sassari e la squadra campione d’Italia in carica, l’Olimpia Milano. Tuttavia, con le giuste scelte e una corretta programmazione, Trapani avrà la possibilità di dire la propria in un campionato di alto livello dove per primeggiare contano tanto anche le motivazioni e ai granata sicuramente non verranno meno. Primo appuntamento, dunque, il prossimo 13 luglio, giornata in cui la SportInvest presenterà la nuova stagione sportiva di calcio e basket e le divise, con tanto di appuntamenti estivi, dai ritiri alle amichevoli. Allacciamo le cinture di sicurezza perché si prospetta un’altra annata a tutto gas.

Francesco Torrente

  • LO SPETTACOLO DELL’ALBA AL PARCO ARCHEOLOGICO DI SELINUNTE - INVENZIONI A TRE VOCI

Altre notizie