La Festa della Repubblica a Trapani

Il 2 giugno di 74 anni fa l’Italia, uscita dalle macerie della guerra contro il nazifascismo, in forza di un referendum popolare, diveniva una Repubblica. Oggi celebrazioni in tutta Italia, seppure in tono ridotto per l’emergenza sanitaria

991

di Nicola Baldarotta

«Sono convinto che insieme ce la faremo. Che il legame che ci tiene uniti sarà più forte delle tensioni e delle difficoltà. Ma so anche che la condizione perché questo avvenga sarà legata al fatto che ciascuno, partecipando alla ricostruzione che ci attende, ricerchi, come unico scopo, il perseguimento del bene della Repubblica come bene di tutti. Nessuno escluso…». Sono le parole del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, per questo 74° Anniversario della Fondazione della Repubblica Italiana. Una repubblica ferita ma non piegata dalla emergenza Covid-19. Stamane si è svolta a Trapani la consueta celebrazione presso il “Monumento ai Caduti” in Piazza Vittorio Veneto. Una celebrazione sobria che si è svolta con modalità diverse rispetto al passato, in osservanza delle misure volte al contenimento del contagio. Presente una rappresentanza ristretta delle Autorità della Provincia e senza lo schieramento militare. Nel corso della cerimonia è stata data lettura del messaggio del Presidente della Repubblica.

ASCOLTA L’INTERVISTA AL PREFETTO DI TRAPANI, TOMMASO RICCIARDI