Riaperta al culto la parrocchia “Maria SS. Di Fatima” di Campobello

52

«La riapertura oggi della parrocchia Madonna di Fatima, dopo i lavori di restauro, rappresenta un momento di gioia e di grande unione spirituale per la nostra comunità. Oltre che per la sua importanza artistica, infatti, questo edificio religioso ha un particolare significato devozionale per i campobellesi e, in special modo, per i fedeli della zona che potranno finalmente ricominciare a seguire le funzioni all’interno della chiesa. L’intervento di restauro, che è stato sostenuto anche dalla nostra Amministrazione comunale, ha, dunque, permesso di rendere nuovamente fruibile una chiesa che qualche anno fa era stata chiusa a causa del cedimento di una parte di cemento della facciata che si era staccata dal campanile. Desidero, quindi, ringraziare il vescovo Mogavero, l’arciprete don Nicola Patti e tutti i fedeli che hanno contribuito a portare a termine quest’opera in un clima di condivisione, nella consapevolezza che questa chiesa tornerà ad essere luogo di preghiera e di vita per la nostra comunità. In questo momento non posso, infine, che rivolgere un pensiero particolare a padre Tonino, che per tanti anni ha guidato questa chiesa e che, sono sicuro, da lassù continuerà a guidare la nostra comunità».  

Con queste parole il sindaco Giuseppe Castiglione ha commentato la riapertura al culto della parrocchia “Maria SS. Di Fatima” dopo i lavori di restauro. In occasione della riapertura della chiesa, stamattina, il Sindaco ha preso parte alla celebrazione eucaristica presieduta dal vescovo Domenico Mogavero. Hanno partecipato alla funzione religiosa anche la Giunta, il presidente del Consiglio e alcuni consiglieri comunali.