martedì, Luglio 23, 2024
28.1 C
Trapani
HomeCronaca"Favorì Cosa nostra", indagato ex Pm antimafia

“Favorì Cosa nostra”, indagato ex Pm antimafia

Indagato, dalla Procura di Caltanissetta, per favoreggiamento alla mafia e calunnia, l’ex Pm del Pool antimafia di Palermo, Gioacchino Natoli. Secondo l’accusa avrebbe insabbiato l’indagine avviata dalla procura di Massa Carrara e confluita nel procedimento mafia-appalti per favorire esponenti mafiosi come l’imprenditore palermitano Antonino Bonura. Natoli avrebbe agito in concorso con l’ex procuratore di Palermo Pietro Giammanco, nel frattempo deceduto, e con l’allora capitano della guardia di finanza Stefano Screpanti. Secondo l’accusa, l’ex pm avrebbe aiutato i mafiosi Antonino Buscemi e Francesco Bonura, l’imprenditore e politico Ernesto Di Fresco e gli imprenditori Raoul Gardini, Lorenzo Panzavolta e Giovanni Bini (gli ultimi tre al vertice del Gruppo Ferruzzi) ad eludere le indagini. «Sono stato – dice Gioacchino – e sono un uomo delle istituzioni e ho piena fiducia nella giustizia. Darò senz’altro il mio contributo nell’accertamento della verità».

  • LO SPETTACOLO DELL’ALBA AL PARCO ARCHEOLOGICO DI SELINUNTE - INVENZIONI A TRE VOCI

Altre notizie