Il Trapani Calcio prossimo all’estromissione

2574

di Federico Tarantino

Sabato 3 ottobre 2020 si chiude l’era del Trapani Calcio. La formazione granata non andrà a Catanzaro e di conseguenza verrà estromesso dal campionato di serie C.

Una giornata lunga che parte dalla trattativa ripresa tra il comitato “C’è chi il Trapani lo ama” e Gianluca Pellino, insieme ad Alivision. Le parti non hanno trovato l’accordo sul pagamento dei contratti che sarebbero stati firmati nella breve gestione di Alba Minerali: sarebbero cinque accordi siglati per un valore di oltre 200mila euro.

Una trattativa proseguita oltre un mese e che ha visto la definitiva ritirata del comitato nella serata odierna per l’assenza delle liberatorie dei contratti richiesti.

Una pagina nera dello sport trapanese che ha visto anche Felice Evacuo e Daniele Di Donato dire addio. Evacuo ha firmato la risoluzione del contratto che lo legava con il Trapani, per accordarsi con il Catanzaro. Una scena molto triste per le decine di tifosi oggi presenti allo stadio Provinciale. Di Donato, invece, ha rassegnato le proprie dimissioni.

Il Trapani non ha un allenatore tesserato per poter affrontare la trasferta e di conseguenza con ogni probabilità non sarà in grado di andare a Catanzaro. Con la seconda rinuncia consecutiva in una gara di serie C, a cui si aggiunge anche quella di Coppa Italia, il Trapani, secondo quanto previsto dalle norme organizzative interne della Figc, sarà estromesso dal campionato.