Il consiglio comunale di Valderice ieri ha approvato lo schema di massima del nuovo Piano Regolatore Generale, strumento importante e fondamentale, che traccia le linee guida, già precedentemente stabilite, per lo sviluppo urbanistico dell’intero territorio. Lo schema di massima è stato predisposto dall’architetto Marcel Pidalà, un professionista esterno incaricato dalla amministrazione del sindaco Francesco Stabile.

Pidalà, urbanista, docente a contratto all’Università di Firenze e Cultore della Materia in Urbanistica all’Università di Palermo, ha ricevuto i ringraziamenti del sindaco per la disponibilità mostrata «nell’ascoltare le esigenze del territorio» e per aver «con la sua preziosa esperienza professionale, creato le giuste condizioni per proseguire verso la redazione e l’adozione definitiva del Piano Regolatore Generale». Il professionista è stato caodiuvato nella redazione dello schema di massima dai tecnici dell’ufficio Urbanistica e dall’ Assessore al ramo, Giuseppe Maltese.

«Ringrazio quei consiglieri che, con grande senso di responsabilità, hanno votato favorevolmente questo atto deliberativo, dimostrando di avere a cuore prospettive e crescita del nostro paese, agendo con i fatti concreti e non con le parole, come spesso qualcuno è abituato a fare». Lo ha dichiarato il sindaco a commento del voto dell’assemblea consiliare.

«Tutto ciò – continua Stabile – consentirà a far ripartire un territorio che può e deve dare di più. Da adesso saremo sicuramente pronti a seguire le procedure necessarie affinché, si raggiunga l’obiettivo nel più breve tempo possibile. Ci auspichiamo che, entro la fine di quest’anno, il comune possa già adottare il nuovo Piano, che dovrà a sua volta essere approvato definitivamente dalla Regione. Sono certo che la visone strategica darà al nostro territorio le giuste opportunità di sviluppo. È un appuntamento al quale Valderice non intende mancare»