La provocazione di Memesuddu

La pagina satirica aspetta i cittadini sabato 6 agosto alle mura di tramontana.

4010

Lancia una provocazione la nota pagina social che con la sua satira graffiante ha ricevuto tanto successo negli ultimi anni. Spesso prendendo spunto da vicende di cronaca piuttosto che da nostre trasmissioni televisive. Ed anche in questo caso, è stato un dibattito a Telesud con protagonista il sindaco di Trapani Giacomo Tranchida a dargli spunto per la programmazione di un “non evento.” Il primo cittadino , in un contesto più ampio, aveva parlato che la città avesse “un evento unico” nel suo genere: il mare. Da qui la provocazione ed il comunicato ufficiale alle redazioni per invitare la cittadinanza a parteciparvi. Eccolo:

“Approfittando del ricco cartellone estivo predisposto dall’Amministrazione comunale della nostra città, unica al mondo ad avere un solo e unico evento ma che non finisce mai, 7 giorni su 7, 24 ore su 24, vogliamo lanciare dalla nostra pagina Facebook un’iniziativa per ricordare a tutti che Trapani ha qualcosa che nessun altro posto può vantare: IL MARE.
Sabato 6 agosto – scrive la pagina Memesuddu nel suo comunicato – a partire dalle 23.00 invitiamo quindi tutta la cittadinanza a partecipare al non-evento dell’anno riversandosi nella spiaggia sotto le mura tra piazza ex Mercato del Pesce e il Bastione Conca, da cui si accede da Porta Botteghelle (che molti chiamano impropriamente Porta Ossuna) o semplicemente contemplando la vista del litorale da via Mura di Tramontana Ovest che domina la spiaggia suddetta. Il noto evento è stato lanciato su Facebook ha raccolto circa 1.000 adesioni di utenti divertiti dalla proposta, ma Memesuddu ci tiene a precisare che il non-evento si terrà davvero.
            Ci dispiace per quei comuni come San Vito lo Capo o Castellammare del Golfo che, non avendo la fortuna di essere bagnati dal mare, si ritrovano costretti a organizzare serate di intrattenimento per la loro cittadinanza a base di concerti, mostre ed eventi sul cibo. Noi invece che possiamo fregiarci di vivere a Trapani invece ci divertiremo davvero riversandoci in una delle spiagge più belle del centro storico. Grazie al Sindaco e alla Giunta da lui capeggiata potremo non-mangiare e non-ascoltare musica ma il tutto contemplando il nostro amato Mediterraneo. Naturalmente sarà possibile portare cibo e alcol da casa o recuperarlo in una delle attività commerciali cittadine che insistono nei dintorni della spiaggia. La non-musica che sarà diffusa sarà curata dal comitato residenti del centro storico, da sempre un punto di riferimento dell’intrattenimento trapanese.
            Quello che Memesuddu si augura con questo non-evento è che il 2022 sia l’ultimo anno in cui a Trapani non si organizzi letteralmente nulla per la cittadinanza durante il periodo estivo. L’anno prossimo sono previste le amministrative e chiunque riesca a vincere la competizione elettorale è necessario che il tema del cartellone estivo entri nell’agenda una volta per tutte, onde evitare di doverci rivedere nel 2023 per replicare questa non-esperienza.
            L’appuntamento è quindi a sabato 6 agosto in spiaggia! Siamo sicuri – conclude la nota di Memesuddu – che insieme ci divertiremo, ma vorremmo divertirci in futuro sempre di più!”