Un memorial per Gaspare Miceli

A tre anni dalla scomparsa del giovane carabinieri gli amici ne onorano il ricordo

406

Gaspare Miceli, appuntato dei carabinieri di 32 anni, è morto 3 anni fa nel mare di Noli, in provincia di Savona. Un tragico incidente che lo ha strappato agli affetti e agli amici che ieri lo hanno voluto ricordare con un memorial di calcio a 5. Una partita giocata tra i suoi più cari amici e compagni di scuola ai Campi Forese, alla presenza della mamma e della sorella, alle quali a fine gara sono state donate delle targhe ricordo. Gaspare amava il calcio: era il bomber del Bistagno squadra di calcio di 2^ categoria. Un vero atleta tradito da quel mare di cui tanto si fidava. Prestava servizio a Rocca Verano in provincia di Asti e appena poteva si recava sulla costa ligure. A Noli, in provincia di Savona, il 28 agosto 2017 poco dopo le 16 entrò in acqua insieme ad un amico per fare snorkeling. I due si separarono: l’amico tornò a riva per un problema alla maschera. Alle 20, non vedendolo rientrare, l’uomo lamciò l’allarme e iniziarono le ricerche, condotte da una motovedetta della Capitaneria di Porto, un gommone dei Vigili del Fuoco, due elicotteri attrezzati per il volo notturno ed alcuni sommozzatori. Il corpo del giovane carabiniere fu ritrovata in mare la mattina del 29 agosto 2017.

Il carabiniere Gaspare Miceli