Erice, feste di Natale all’insegna della solidarietà.

392

E’ quanto propongono all’Amministrazione comunale, i consiglieri Alessandro Manuguerra, Simona Mannina e Giuseppe Vassallo

Un atto di indirizzo condiviso con il quale i tre consiglieri di minoranza chiedono che venga istituito un fondo per le persone che stanno affrontando maggiori difficoltà a causa della pandemia da Covid-19. L’intento sarebbe quello di distribuire fin da subito queste risorse per tamponare il drammatico momento che si sta vivendo. I tre consiglieri, inoltre, chiedono la riattivazione dell’iniziativa carrello solidale che rappresenta un modo concreto per aiutare le famiglie in difficoltà.
L’Amministrazione comunale prenda atto che sarà un Natale diverso da quelli passati – scrivono nella nota – un natale in cui le festicciole devono lasciare il passo all’aiuto economico alle famiglie in difficoltà, non c’è molto tempo per inutili chiacchiere. A tal fine, Chiediamo – Che venga costituito un fondo per le persone che stanno affrontando maggiori difficoltà. Distribuendo, sin da subito queste risorse per tamponare il drammatico momento che stanno vivendo. – di procedere alla istituzione di veri e propri “bonus spesa” in favore dei nostri cittadini più bisognosi. – di procedere, nel più breve tempo possibile, alla riattivazione dell’iniziativa CARRELLO SOLIDALE che rappresenta un modo concreto per aiutare le persone in difficoltà ma anche gli animali. Una piccola spesa che può essere donata da cittadini che acquistano qualche prodotto in più e lo lasciano a disposizione di chi ne ha bisogno”.

Proposta con polemica, si potrebbe affermare, considerato che i tre cosniglieri di minoranza non lesinano una frecciatina all’indirizzo della Giunta guidata dalla sindaca Toscano. I tre, infatti, precisano che queste iniziative devono essere attivate dall’amministrazione ma gestite dagli uffici comunali di concerto con i servizi sociali e con la protezione civile.

Al fine di evitare quanto accaduto con le mascherine chirurgiche – sottolineano Mannina, Manuguerra e Vassallo – chiediamo che i “pacchi spesa” vengano distribuiti dalla protezione civile senza alcuna interferenza degli assessori. Con la speranza che tali proposte vengano visionate e adottate da codesta amministrazione, per dare un segnale di Vicinanza alla nostra comunità”.