La tragedia di Erice, indagato il proprietario della villetta

7227

Indagato il proprietario della villetta di contrada Pegno, nel territorio di Erice, dove, sabato notte, Antonio Andriani, originario di Molfetta, ha perso la vita, precipitando dentro ad un pozzo mentre stava festeggiando i suoi 40 anni. Si tratta del proprietario dell’immobile che la vittima aveva preso in affitto. Omicidio colposo, l’ipotesi di reato formulata dalla Procura di Trapani.

Antonio Andriani.  il direttore commerciale della Bio Salus del capoluogo, stava ballando sul pozzo. La copertura, però, non ha retto al suo peso. In un lampo, gli invitati alla festa lo hanno visto sparire. Un volo di circa 27 metri. Il cadavere è stato recuperato soltanto all’alba dai vigili del fuoco. Dalla ricognizione cadaverica eseguita dal medico legale, la vittima aveva una profonda ferita alla testa che gli è stata fatale. Quando è finito in fondo al pozzo era già deceduto. Sul corpo esanime non verrà eseguita l’autopsia disposta in un primo momento della magistratura. La salma è stata restituita ai familiari.