giovedì, Luglio 18, 2024
19.1 C
Trapani
HomeAttualitàCalatafimi Segesta premiato a Roma come Comune "Rifiuti Free 2024"

Calatafimi Segesta premiato a Roma come Comune “Rifiuti Free 2024”

La raccolta differenziata ha raggiunto infatti nel 2023 il record storico comunale dell'85% circa.

Dopo aver vinto la “menzione speciale Legambiente a livello regionale per il 2023″ per la realizzazione del centro del Riuso , Calatafimi Segesta ha ottenuto a Roma anche il riconoscimento di Legambiente nazionale quale comune virtuoso ” Rifiuti Free 2024″. 

La raccolta differenziata ha raggiunto infatti nel 2023 il record storico comunale dell’85% circa e con una produzione procapite di frazione secca di 50 kg circa annua, mentre nei primi mesi di quest’anno viaggia ad una media di oltre il 90% di RD. 

“Questo è un risultato importante – ha commentato il sindaco Francesco Gruppuso – per la città e per gli utenti Tari. Grazie a questi risultati, l’amministrazione comunale di Calatafimi Segesta ha già deliberato in consiglio comunale, con il voto della maggioranza, il PEF (Piano economico finanziario) per il prossimo triennio con una piccola riduzione (-2,38 %) rispetto al triennio precedente nonostante si è dovuto assorbire l’aumento del costo del servizio dovuto da contratto settennale e nonostante i costi esorbitanti del conferimento dovuti alla mancanza di impianti regionali di  una politica che non ha mai chiuso il Piano dei Rifiuti e dove spesso non si sa dove conferire (vedasi le continue ordinanze di queste settimane che stanno facendo letteralmente impazzire oltre 200 comuni)”.  

Calatafimi Segesta è quindi uno tra i rari comuni a livello regionale e nazionale che non solo non ha aumentato la Tari (aumento medio nazionale +10 % circa) ma addirittura l’ha diminuita.  Il sindaco Gruppuso ha evidenziato come questo sia “un risultato di squadra ottenuto in primis dai cittadini, dalla società di gestione del servizio Agesp S.p.A, dagli uffici comunali Settore Ecologia e dalla politica del Bene Comune”. 

  • LO SPETTACOLO DELL’ALBA AL PARCO ARCHEOLOGICO DI SELINUNTE - INVENZIONI A TRE VOCI

Altre notizie