giovedì, Luglio 18, 2024
22.1 C
Trapani
HomeAttualitàCastelvetrano contro la Siccità: Otto milioni di metri cubi di acqua depurata

Castelvetrano contro la Siccità: Otto milioni di metri cubi di acqua depurata

L’acqua depurata dall’impianto di Castelvetrano, situato nel Trapanese, sarà presto utilizzata per l’irrigazione agricola nelle province di Agrigento e Trapani. Questo è quanto stabilito da un recente decreto del dipartimento regionale dell’Acqua e dei Rifiuti, che definisce anche rigorose norme sanitarie e controlli periodici per garantire la qualità dell’acqua depurata. “L’acqua depurata disponibile per l’irrigazione sarà di circa 8 milioni di metri cubi all’anno,” ha dichiarato Roberto Di Mauro, assessore regionale all’Energia e ai Servizi di Pubblica Utilità. “Questo quantitativo è fondamentale in un periodo di grave siccità, offrendo un sollievo significativo agli agricoltori siciliani. Tale modello potrebbe essere esteso ad altre zone della Sicilia, come Ribera, Sciacca e Bivona, dove la siccità è particolarmente severa”. L’iniziativa, parte di un piano più ampio del presidente Schifani per reperire risorse idriche, mira a garantire la qualità dell’acqua depurata. “Stiamo implementando ogni possibile strumento per assicurare acqua di alta qualità, proteggendo così sia i produttori agricoli che i consumatori finali,” ha aggiunto Di Mauro. L’acqua depurata sarà immessa nell’adduttore della diramazione ovest del sistema Garcia-Arancio, che serve i consorzi di bonifica di Agrigento e Trapani. I territori interessati includono Sambuca di Sicilia, Sciacca, Menfi, Santa Margherita Belice, Partanna e Castelvetrano. Il Comune di Castelvetrano, insieme all’Asp e all’Arpa, condurrà analisi periodiche per garantire il rispetto dei parametri chimici di legge, sospendendo immediatamente l’utilizzo in caso di superamento dei limiti.

di Valeria Marrone

  • LO SPETTACOLO DELL’ALBA AL PARCO ARCHEOLOGICO DI SELINUNTE - INVENZIONI A TRE VOCI

Altre notizie