Controlli nei cantieri edili, a Mazara del Vallo scattano due denunce

Nel mirino il titolare di una locale impresa di costruzione e il coordinatore della sicurezza nel cantiere

35

di Valeria Marrone

A Mazara del Vallo, i carabinieri del Nucleo ispettorato del lavoro di Trapani e della locale stazione hanno condotto ispezioni nell’ambito della campagna di controlli straordinari dei cantieri edili.
A conclusione dell’attività, essendo emersi gravi indizi di colpevolezza in merito a presunte violazioni alla vigente normativa circa la sicurezza nei luoghi di lavoro, sono state deferite in stato di libertà due persone, rispettivamente in qualità di titolare di una locale impresa di costruzione e di coordinatore della sicurezza nel cantiere.
In particolare, secondo quanto emerso nel corso degli accertamenti, il titolare della ditta avrebbe omesso: di sottoporre i lavoratori alla preventiva visita per l’idoneità alla mansione, di informarli circa i rischi connessi all’attività svolta, di delimitare gli scavi e di proteggere le aperture prospicenti il vuoto in modo da impedire le cadute accidentali, nonché di fissare correttamente tra loro i ponti sui cavalletti delle impalcature.
Il coordinatore della sicurezza nel cantiere, invece, non avrebbe redatto il previsto Piano di Sicurezza e Coordinamento.
Per tali motivi, i Carabinieri hanno comminato ammende per complessivi euro 11.000 nonché una sanzione amministrativa di euro 3.300. È stato, altresì, adottato il provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale per gravi violazioni in materia di tutela della salute dei lavorati nei luoghi di lavoro.
Le indagini degli inquirenti proseguono al fine di raccogliere ulteriori riscontri investigativi.