Trapani, a rischio l’incolumità dei bagnanti della “Baraccheddra”

1563

È un angolo di paradiso incastonato tra il villino Nasi e la torre di Ligni. Una spiaggia, tra gli scogli, conosciuta come la Baraccheddra assai frequentata dai residenti del centro storico ma anche dai turisti incantati da un mare invitante e da tramonti mozzafiato. A mettere a rischio l’incolumità dei bagnanti, però, è una copertura in metallo a ridosso della via Salato. Una vera e propria trappola. E in tanti, anche bambini, mettendo i piedi su quella copertura che diventa viscida con l’acqua sono scivolati rischiando di farsi male. Da qui, pertanto, l’appello al Comune di Trapani di sostituire la copertura in metallo con altro materiale.