A Partanna il primo cortometraggio di Luana Rondinelli, con Donatella Finocchiaro e Antonio Pandolfo

111

Si sono concluse ieri a Partanna le riprese del primo cortometraggio diretto dall’attrice e regista Luana Rondinelli e scritto dalla stessa assieme a Francesco Teresi, dal titolo provvisorio “Assunta”. Una tre giorni di lavori all’interno del Castello Grifeo e per le strade della città, grazie al sostegno dell’Amministrazione comunale che ha ospitato il cast per la realizzazione del progetto, di cui fanno parte gli attori Donatella Finocchiaro, Antonio Pandolfo e Bruno Di Chiara, assieme al piccolo partannese Mattia Libeccio. “Siamo lieti di essere stati scelti come sede ideale di questo cortometraggio – dice il sindaco Nicolò Catania – e per tale motivo abbiano fornito il supporto necessario, affinché il lavoro della troupe potesse essere svolto al meglio. Valorizzare il nostro patrimonio culturale e di bellezze naturalistiche è sempre stato uno dei nostri obiettivi prioritari. Farlo grazie a un progetto cinematografico rivolto al territorio ci è sembrato un modo utile e interessante e siamo ancor più soddisfatti del coinvolgimento anche della popolazione. Ho avuto modo di incontrare il cast alle prese con i lavori e mi sono complimentato personalmente”.  Soddisfatta anche Luana Rondinelli, che ha portato avanti diversi altri progetti culturali nella città di Partanna. “Ringrazio il Comune per il sostegno – dice – e anche alcuni sponsor che ci sono stati vicini,  quali l’Associazione Palma Vitae, l’Arci Al Circoletto di Pantelleria e GiuFè di Giusi Ferrara. Oltre alla comunità partannese che ci ha aiutato a realizzare la nostra iniziativa, con  l’organizzazione di Michela Culmone e Ignazio Passalacqua”.La direzione della fotografia è stata affidata a Daniele Savi, Alessandro Trettenero assistente alla fotografia; i costumi sono di Dora Argento e il trucco di Gaia Gaudesi. Al centro del cortometraggio c’è il tema degli affidi e il lavoro è liberamente ispirato a un romanzo di Alessandro Savona.“Non ero mai stata a Partanna e ne sono rimasta piacevolmente colpita – dice Donatella Finocchiaro – . A Luana mi lega un rapporto professionale che è sfociato in una bellissima amicizia. Abbiamo ricevuto un’ottima accoglienza da una comunità guidata da un sindaco particolarmente attento alle iniziative culturali e anche agli artisti del territorio, cosa assolutamente rara e per questo davvero apprezzabile”.