Battesimo di fuoco per il Falcone e Borsellino

Un folto gruppo di giovani e giovanissimi hanno avuto la possibilità di visitare la struttura del Giardino dello sport Falcone e Borsellino.

630

Non è ancora stato inaugurato, e non potrebbe essere altrimenti, visto che le strutture sono ancora da completare, ma il giardino dello sport Falcone e Borsellino, l’ex campo Bianco, è stato “collaudato” da un folto gruppo di ragazzini.

lo scorso 30 settembre, mentre sul lungomare Dante Alighieri si stava celebrando la Giornata Europea dello Sport, a pochi metri, all’interno del Campo Falcone e Borsellino, era in corso il collaudo dei lavori fino a quel momento svolti. Il collaudo in oggetto è necessario per la prosecuzione dei lavori di completamento della struttura in programma nelle prossime settimane. Al collaudo erano presenti l’ingegnere Orazio Amenta, dirigente dell’ufficio tecnico di Erice, il direttore dei lavori, l’architetto Giuseppe Tilotta, il collaudatore, l’ingegnere Filippo Floramo e la Sogea, impresa appaltratrice. A conclusione della visita di collaudo, superato brillantemente, l’ing. Amenta, con il parere favorevole del collaudatore e del DL, avendo, ovviamente, notato le decine e decine di giovani studenti ed atleti che sul lungomare adiacente stavano celebrando la Settimana Europea dello Sport, proponeva alla Sindaca Toscano e all’assessora Cosentino di far visitare la struttura appena collaudata ai ragazzi partecipanti alla manifestazione. Va da se che la proposta è stata immediatamente accolta con entusiasmo da tutti. Così, pochi minuti dopo, un’orda di giovani e giovanissimi entravano, per primi, nella struttura, ovviamente nella parte collaudata e praticabile. Ed è stato un vero successo. I ragazzi hanno dato fondo alla loro voglia di giocare, approfittando di ogni gioco e di ogni attrezzo a disposizione. Il modo migliore per chiudere una giornata interamente dedicata allo sport, all’inclusione e alla solidarietà. Insomma per il Falcone e Borsellino è stato un vero battesimo di fuoco, brillantemente superato. E con buona pace dei “detrattori a priori” la struttura piace e piace anche e soprattutto ai giovani, cioè a quello che certamente sarà uno dei target di riferimento principali dell’offerta sportiva del Falcone e Borsellino. E ci auguriamo che questo possa essere buon viatico per arrivare al più presto, e con la collaborazione ispirata di tutte le parti, all’apertura ufficiale del Giardino dello sport di Erice.

Guarda il servizio