Rifiuti abbandonati sull’argine del Lenzi. Sanzioni della Polizia Municipale

2537
I rifiuti abbandonati sull'argine del fiume

Gli agenti sono risaliti a coloro che avevano buttato i rifiuti che ora pagheranno 600 euro di sanzione ciascuno

Anche in questo periodo di emergenza coronavirus continua l’abbandono indiscriminato di rifiuti a danno dell’ambiente. Nella giornata di sabato scorso, 4 aprile, personale della sezione tutela ambiente della Polizia Municipale di Trapani, a seguito di una segnalazione, presso la frazione di Xitta, in un tratto di strada sterrata che costeggia l’argine del torrente Lenzi, ha accertato l’abbandono indiscriminato di una notevole quantità di rifiuti, costituita da scatoloni, oggettistica e piccoli elettrodomestici. Da un attento esame è stato stato possibile acquisire riscontri utili all’individuazione degli autori dell’abbandono e riconducibili ad una ditta della provincia di Trapani e di persone risultanti domiciliate in zona via Salemi. Ai colpevoli della violazione amministrativa sarà comminata una sanzione di € 600. Dopo i rilievi di rito la ditta Energetikambiente ha proceduto alla rimozione totali dei rifiuti abbandonati.«Sembrerebbe impossibile che accada anche in questi giorni in cui è obbligatorio stare a casa, ma c’è gente che, da sciacalli, è incurante di deturpare l’ambiente – afferma il Sindaco Giacomo Tranchida -. Invito i cittadini a segnalare alla Polizia Municipale ogni situazione che va contro la difesa del decoro del nostro territorio. A questi incivili non daremo alcuna tregua».