Una Traviata da tutto esaurito

103

Ha fatto registrare il sold out la prima messinscena del capolavoro di Verdi.

Pubblico delle grandi occasioni al teatro Di Stefano della villa Margherita a Trapani, per la prima di Traviata del Luglio Musicale Trapanese. Un risultato che ha confermato l’affetto e l’attenzione della città per l’opera.
Una Traviata che ha unito natura, donne e uomini del nostro tempo su una scena sobria e raffinata, e con gli alberi della Villa Margherita parte integrante della scena, in un gioco di chiaro-scuro che ha lasciato scorgere anche la presenza di una Violetta bambina. Un progetto impegnativo e sviluppato in poco tempo, in cui a distinguersi è stato innanzitutto il gruppo: solisti, coro, direttore, regista, scenografo, maestro del coro, tecnici e maestranze. Tutte professionalità che si sono spese fino in fondo per il miglior risultato. Buona la prova dei protagonisti: dal soprano Maria Francesca Mazzara nel ruolo di Violetta Valéry,
al tenore Rosolino Claudio Cardile nel ruolo di Alfredo e al baritono Francesco Paolo Vultaggio in quello di Giorgio Germont. Il cast, inoltre, comprende Grazia Sinagra (Flora Bervoix), Roberta Caly (Annina), Mauro Scalone (Gastone), Giovanni La Commare (Il Barone Douphol), Christian Barone (Il Dottor Grenvil) e Filiberto Bruno (Il Marchese d’Obigny). L’orchestra è diretta dal Maestro Simone Veccia, Fabio Modica è il maestro del coro, mentre la regia è di Salvo Piro.
Questa sera, sabato 6 agosto si torna in scena per la seconda recita.