Home FAD | FASHION, ARTS & DESIGN Presentato il libro “La cala. Cento giorni nelle prigioni libiche”

Presentato il libro “La cala. Cento giorni nelle prigioni libiche”

Il libro, edito da Bompiani, fa parte della collana “Munizioni” diretta da Roberto Saviano, che ne ha curato le varie fasi della pubblicazione.

Nell’antico chiostro del Collegio dei Gesuiti presentazione ieri sera del libro La cala. Cento giorni nelle prigioni libiche”, scritto a quattro mani dagli autori mazaresi Peppe Ciulla e Catia Catania. Ha dialogato con gli autori il giornalista Luca Telese. Il libro è in tutte le librerie e gli stores online dallo scorso primo settembre, data non causale, che coincide con il primo anniversario della cattura dei 18 pescatori di Mazara del Vallo da parte di vedette libiche. Un sequestro e conseguente prigionia, opera del generale libico Haftar, protrattisi per ben 108 giorni.

L’incontro è stato aperto con l’intervento del sindaco Salvatore Quinci ed è stato concluso con le testimonianza di alcuni protagonisti che hanno vissuto sulla propria pelle l’incubo dei 108 di prigionia. Attraverso la storia ed il coraggio delle donne dei pescatori, in particolare di Rosetta Ingargiola, mamma del capitano del Medinea Pietro Marrone, il libro ricostruisce la drammatica vicenda, con lo sfondo di una guerra del pesce che dura da 60 anni, raccontando anche la storia ed i luoghi simbolo della marineria mazarese.

Il libro, edito da Bompiani, fa parte della collana “Munizioni” diretta da Roberto Saviano, che ne ha curato le varie fasi della pubblicazione.

«Di questo sequestro – scrive Saviano – non si doveva parlare e invece questo libro svela la sua incredibile storia. Le vicende di pescatori disperati, di miliziani spietati, di trame politiche nascoste. Un libro da leggere per capire davvero a che punto siamo».
 
Peppe Ciulla, giornalista, scrittore ed autore televisivo de La 7, ha raccontato come è nata l’idea del libro: “Da giornalista come altri – ha detto – ho seguito quelle drammatiche fasi del sequestro e da mazarese probabilmente con maggiore trasporto. Ne ho parlato con Catia Catania e l’idea di raccontare quei fatti si è man mano evoluta. Abbiamo scoperto dettagli inediti, non raccontati e per certi versi sconvolgenti di una prigionia che ha segnato nel profondo chi l’ha vissuta in prima persona”.

Catia Catania si è occupata soprattutto del racconto del coraggio e delle sensazioni delle donne forti e corazzate dei pescatori. Come Rosetta Ingargiola che ha già perso un figlio e che ha combattuto per non perderne un altro: il capitano Pietro Marrone del Medinea, non esitando a recarsi a Roma per 40 giorni per chiedere al Governo un intervento risolutore.

Sia gli autori che Luca Telese non hanno dubbi: “Se le donne con Rosetta Ingargiola in testa non avessero deciso di protestare dinanzi a Montecitorio e Palazzo Chigi, il ‘Palazzo’ probabilmente non si sarebbe sentito assediato e non avrebbe impresso un’accelerazione alle trattative con Haftar culminate con la visita lampo di Conte e Di Maio a Bengasi e la liberazione dei 18 pescatori”.

Ultime notizie in diretta

Trapani. Gara di velocità tra auto in via Fardella. Due denunce dei carabinieri.

Una vera e propria gara di velocità tra auto, nel cuore della...

Possesso di armi da fuoco. A Partanna un arresto dei Carabinieri

Conservava in casa un arsenale di armi modificate e pronte a sparare ed...

Trasferta per le Arpie

Torna in campo questo pomeriggio, a partire dalle 18, l’Handball Erice che affronterà...

Basket, i granata nuovamente in campo

La Pallacanestro Trapani, questo pomeriggio, a partire dalle 18, sarà sul campo dell’Orlandina...

Lo Sciascia Bufalino al Trapani Comix

L’IISS Sciascia-Bufalino di Erice Casa Santa prenderà parte alla manifestazione con i ragazzi...

La festa della Guardia di Finanza presso la parrocchia San Matteo a Marsala per il santo patrono del Corpo Militare

Martedì 21 Settembre è stata celebrata a Marsala la festa dellaGuardia di Finanza...

Le Vie dei Tesori, terzo e ultimo weekend a Messina, Noto, Caltanissetta, Caltagirone, Enna, nel trapanese e attorno a Palermo

Si scoprirà che le piante sono le prime a combattere inquinamento e cambiamenti...

Prima giornata di lavori degli Stati Generali dell’Export in corso a Marsala

L’Italia dell’Export torna a stringere mani, a rivolgersi al mondo, a chiudere affari...

Trapani: pagamento pensioni anticipato

Poste Italiane comunica che in provincia di Trapani le pensioni del mese di...

Altre Notizie di Oggi

Possesso di armi da fuoco. A Partanna un arresto dei Carabinieri

Conservava in casa un arsenale di armi modificate e pronte a sparare ed è finito in manette per detenzione di armi clandestine....

Marsala. Aggredisce la madre per avere i soldi per la droga. Arrestato dai carabinieri

I Carabinieri della Stazione di Petrosino hanno arrestato un 26enne per tentata estorsione e lesioni personali aggravate nei confronti della madre. Il...

Operatrici del pronto soccorso di Marsala aggredite dai familiari di un paziente.

La notizia dell’aggressione è stata resa nota dal presidente del consiglio comunale di Marsala, Enzo Sturiano, in apertura dell'ultima seduta. Secondo quanto...

Partinico. Scoperta dalla GdF una piantagione di marijuana.

Una piantagione di marijuana è stata scoperta dalla Guardia di Finanza di Palermo nell’agro partinicese tra Alcamo e Partinico. La coltivazione illecita...

Marsala. Picchia il padre che si rifiuta di dargli i soldi per la droga. Arrestato dai carabinieri

I Carabinieri della Stazione di Marsala e di Petrosino hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali un ragazzo marsalese di...

Abbandono di rifiuti a Trapani: denunce e sanzioni da parte dei Carabinieri Forestali

Giro di vite dei Carabinieri in materia di abbandono di rifiuti. Ieri i Carabinieri Forestali del Centro Anticrimine...
Trapani
cielo sereno
24.7 ° C
25.1 °
23.5 °
83 %
7.2kmh
0 %
Sab
28 °
Dom
28 °
Lun
28 °
Mar
27 °
Mer
26 °