Agroalimentare: arriva a Trapani l’ente certificatore ICEA, in partership con la CNA provinciale

72

Nuove opportunità per le imprese dell’agroalimentare della provincia di Trapani, che da oggi hanno la possibilità di rivolgersi a CNA per chiedere informazioni, acquisire gli strumenti utili e intraprendere l’iter per ottenere le certificazioni biologiche, o quelle nel campo degli standard etici ed ambientali regolamentati e volontari.

L’Organizzazione datoriale ha infatti avviato una partnership con ICEA, Istituto per la Certificazione Etica ed Ambientale, leader in Italia nel settore.

“La volontà- dichiara Francesco Cicala, Segretario CNA Trapani- è quella di offrire alle imprese dell’agroalimentare un’ulteriore opportunità, in questo periodo di investimenti nella ripresa, per diventare maggiormente competitive sul mercato europeo alzando l’asticella della qualità dei prodotti, sia di quelli primari che di quelli trasformati”.

“In un mondo sempre più globalizzato- aggiunge- in cui anche la domanda turistica è sempre più variegata, pensiamo anche che ottenere certificazioni relative a standard volontari che riguardano per esempio la ristorazione biologica, la ristorazione senza glutine o i prodotti vegetariani e vegani, possa diventare valore aggiunto per le imprese che operano nel settore, oltre che rappresentare un buon investimento per puntare sul turismo sostenibile, che rappresenta il futuro del business dei viaggi”.

ICEA è inoltre autorizzata dal Ministero italiano dell’Agricoltura (MiPAAF) per la certificazione e nell’ispezione dei prodotti dell’agricoltura biologica, in linea con le norme vigenti dell’Unione Europea, e a certificare i prodotti a Denominazione di Origine Protetta (DOP) e ad Indicazione Geografica Protetta (IGP), in un’ottica di valorizzazione dei prodotti e dei territori d’origine.

L’Ente offre inoltre servizi di ispezione e certificazione ad aziende italiane che intendono esportare verso mercati esteri, per i quali sono richieste certificazioni aggiuntive rispetto alla certificazione biologica, così come ad aziende straniere che intendono esportare principalmente verso l’Italia, supportando quindi lo sviluppo di filiere.

CNA Trapani, dal suo canto, si è offerta per fornire consulenza, assistenza e supporto nell’espletamento delle pratiche per le varie certificazioni rilasciate da ICEA.

“Vogliamo che le aziende del nostro territorio puntino in alto- conclude Cicala- perché la Sicilia, con le sue produzioni, ha tutte le qualità per farlo”.

Ieri, l’incontro nella sede di via Pantelleria 38 a Trapani, con Agostino Di Trapani, Addetto Relazioni Territoriali ICEA per Palermo e Trapani, e con Rosario Soldani, addetto Relazioni Territoriali ICEA Calabria, ha sancito questa nuova partnership.

A ricevere i due delegati ICEA, sono stati il Segretario di CNA Trapani, Francesco Cicala, e Maria Angela Passalacqua, sempre di CNA.