Stop alla vendita e alla somministrazione di alcolici nei locali di Campobello e delle frazioni balneari di Tre Fontane e Torretta Granitola

190

Stop alla vendita e alla somministrazione di alcolici nei locali di Campobello e delle frazioni balneari di Tre Fontane e Torretta Granitola, a partire dalle ore 24 e sino alle 6 del mattino.

Lo ha stabilito il sindaco Giuseppe Castiglione, che ha emanato una nuova ordinanza al fine di coniugare movida e sicurezza, scongiurando episodi di disturbo della quiete pubblica, atti di vandalismo e risse, che purtroppo si sono verificati recentemente nel territorio comunale a causa soprattutto dell’eccessivo consumo di alcool.

L’ordinanza, n. 81 del 6 maggio 2023, impone, infatti, nuove limitazioni alla somministrazione e alla vendita di alcolici, per un periodo iniziale di 30 giorni, salvo reiterazioni.

In particolare, a partire da oggi e sino al 4 giugno, i pubblici esercizi (bar, pizzerie, ristoranti, ecc.) non potranno vendere e somministrare alcolici a partire dalle ore 24 e sino alle 6 del mattino seguente, mentre per le altre attività (esercizi di vendita e somministrazione di prodotti gastronomici, botteghe, supermercati, panifici, distributori automatici, etc.) il divieto sarà in vigore già a partire dalle ore 22.

«I limiti imposti dalla nuova ordinanza – spiega il sindaco Castiglione – sono necessari al fine di tutelare la pubblica incolumità e di garantire la vivibilità nel nostro territorio. Già nei primissimi giorni d’inizio della stagione primaverile, ho ricevuto tantissime segnalazioni riguardo l’ormai preoccupante tendenza dei più giovani a concludere le serate spesso ubriachi, tra schiamazzi, risse e comportamenti scellerati messi in atto nelle vie centrali di Tre Fontane. Ciò non può che destare seria preoccupazione, creando inevitabili momenti di tensione e di apprensione nella popolazione locale e tra le famiglie, in considerazione del fatto che questi comportamenti scaturiscono sicuramente da un eccessivo consumo di alcolici (e spesso anche di altre sostanze) da parte di giovani e adolescenti che ormai appaiono senza limiti. Oltre a invitare i titolari dei locali a rispettare le ordinanze in vigore, rivolgo, dunque, un appello ai giovani, affinché siano sempre vigili e responsabili, limitando l’assunzione di alcolici e evitandola totalmente prima di mettersi alla guida».