Malore per un passeggero sul volo Trapani – Milano. Rianimato dal medico dell’aeroporto

180

Ha avuto un esito felice l’incidente occorso questa mattina sul volo Trapani Milano in partenza dall’aeroporto Vincenzo Florio grazie al pronto intervento del personale di Ryanair, del Servizio sanitario aeroportuale, di quello militare e del 118 che sono riusciti a salvare la vita ad un giovane di 21 anni originario di Mazara del Vallo, vittima di un arresto cardiaco. «Felici che tutto sia andato per il meglio e orgogliosi del perfetto funzionamento della macchina aeroportuale anche in questa situazione di emergenza. Ringrazio tutti per l’ottimo lavoro» ha dichiarato il presidente dell’aeroporto Vincenzo Florio di Trapani Birgi, Salvatore Ombra.

Questo lo svolgimento dei fatti: alle 7.45 il servizio sanitario aeroportuale è stato contattato dalla torre di controllo del 37° stormo che effettua il servizio ATS per l’aeroporto di Trapani Birgi, per notificare un’urgenza medica a bordo del volo Trapani Milano.
Il Servizio sanitario è intervenuto a bordo dell’aeromobile, trovando un passeggero, disteso a terra nel corridoio del velivolo in stato di incoscienza. Dopo che il personale di Ryanair a bordo aveva già messo in atto le procedure di rianimazione, i medici hanno dato due scariche di defibrillatore, dopo le quali il giovane, che non dava segnali di ripresa, ha ricominciato a respirare spontaneamente. Successivamente il 118 ha prelevato il passeggero e lo ha portato al Pronto Soccorso di Trapani. A supporto è intervenuto anche il personale sanitario dei militari.