L’associazione EtiCOlogica al lavoro per il corretto smaltimento della plastica

16

Lo scorso 6 maggio 2021 l’associazione EtiCOlogica è stata invitata a un incontro, nell’ambito del progetto Erasmus” Respect yourselves, the others and the environment for a better future” organizzato dall’I.I.S. Abele Damiani di Marsala, il cui tema era “Plastic? No thanks! We want a plastic free world”, incentrato su una problematica che caratterizza la nostra epoca, cioè l’utilizzo e il corretto smaltimento della plastica.

La professoressa Matilde Sciarrino, che coordina il progetto, insieme a studenti dell’Istituto Agrario e dell’istituto Alberghiero, coadiuvata dalle colleghe Giuliana Zerilli e Bice Urso, ha organizzato una conferenza presso il Podere Badia, di proprietà dell’I.I.S. Abele Damiani, un luogo a soli 2 km dal centro di Marsala, in cui gli studenti dell’Istituto Agrario hanno la possibilità di piantare e coltivare viti ed olivi e produrre vini ed olio, di coltivare grani e produrre pasta, di coltivare agrumi e altri prodotti dell’orto, con tecniche biologiche, e che vengono utilizzate nelle cucine della scuola alberghiera.

In questo piacevole incontro, per l’associazione EtiCOlogica sono state presenti la vice presidente Michaela Di Caprio, che ha introdotto il tema presentato dal titolo “L’inquinamento da microplastiche negli oceani e progetti per contrastarlo”, la socia Vinziana Rizzo, che ha illustrato cosa sono le microplastiche e i danni permanenti e ciclici che portano ai corsi d’acqua e agli oceani in generale, e la presidente Simona Pecorella, che ha fatto scoprire al gruppo di studenti alcuni progetti creati per contrastare l’inquinamento dalle plastiche e microplastiche nei fiumi e nei porti. Per concludere, è stato stilato un breve elenco delle buone pratiche affinché ogni singolo cittadino eviti il più possibile l’uso degli oggetti in plastica, a favore di atteggiamenti più virtuosi, rispettosi dell’ambiente e di tutti gli esseri viventi.

La sempre proficua collaborazione con l’I.I.S. Abele Damiani, in particolare con la professoressa Sciarrino, aveva già visto coinvolta l’associazione EtiCOlogica in un altro incontro, in occasione della Giornata della Terra, che si celebra il 22 aprile, che ha avuto come tema la presentazione del progetto delle Nazioni Unite “Agenda 2030”, sottoscritta nel 2015 da 193 Paesi dell’ONU e che si compone di 17 obiettivi, e un approfondimento particolare dell’obiettivo 12, che si prefigge di garantire modelli sostenibili di produzione e di consumo.

Sempre in occasione della celebrazione della Giornata della Terra l’Associazione EtiCOlogica si è recata presso Piazza del Popolo per un pacifico attacco di guerrilla gardening che ha visto protagoniste le aiuole limitrofe alla casetta dell’acqua, che speriamo venga riattivata al più presto. Le aiuole sono state ripulite dalle piante infestanti e da rifiuti di diversa natura e sono state abbellite e riempite di margherite, menta, aloe vera ed altre piante grasse. Oltre alla presidentessa Simona Pecorella hanno partecipato Michaela Di Caprio e Vinziana Rizzo, rispettivamente vice presidente e segretaria dell’associazione EtiCOlogica e la giovanissima consigliera Laura Tumbarello.