Tornano i produttori Feder.Agri nei mercati del contadino

Dopo il lock down spazio anche ai prodotti a "Km zero" sulle tavole dei trapanesi

188

Dopo il lungo periodo di lockdown sono tornati i mercati del contadino in provincia di Trapani e al loro interno sono numerosi produttori associati a Feder.Agri. Domenica 7 giugno, ha riaperto i battenti anche il Mercato del Contadino di Marsala, nella zona del “Salato”. Feder.Agri è presente nei mercati del contadino di Trapani, Erice (già ripartiti nelle scorse settimane rispettivamente il sabato e il mercoledì) e Marsala con oltre 60 produttori aderenti alla sigla. I mercati del contadino sono stati organizzati sinergicamente dalle amministrazioni comunali e dalle associazioni di categoria aderenti seguendo le regole per la tutela della salute e riducendo al minimo il rischio di contagio da Coronavirus. Sono state applicate tutte le linee guida e i protocolli che prevedono il contingentamento del flusso dei visitatori, l’evitare gli assembramenti, il rispetto delle distanze interpersonali e l’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale e prodotti igienizzanti. Inoltre all’ingresso sono presenti gli operatori della vigilanza con termoscanner per la misurazione della temperatura corporea dei visitatori. La ripresa dei mercati del contadino, dopo il lockdown, è vitale per quei produttori che rappresentano una importante fetta dell’economia locale che non hanno “sfogo” nei grandi mercati. Tornare a vendere i prodotti della terra, a km 0, rappresenta una preziosa boccata d’ossigeno per i produttori agricoli. Michele De Maria, responsabile provinciale Feder.Agri, ed Enzo Daidone, coordinatore delle attività dei mercati contadini, esprimono grande soddisfazione per i flussi partecipativi dei clienti consumatori nei mercati stessi.

(fonte: Ufficio Stampa Feder.Agri)