sabato, Luglio 20, 2024
29.1 C
Trapani
HomeAttualitàSicurezza e contrasto al lavoro nero, riunione in Prefettura

Sicurezza e contrasto al lavoro nero, riunione in Prefettura

Si va verso la costituzione di un osservatorio provinciale permanente.

In Prefettura, a Trapani, si è tenuta la riunione propedeutica alla costituzione di un osservatorio provinciale permanente in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro e contrasto al lavoro nero ed irregolare.

Proseguono gli incontri presieduti dal Prefetto di Trapani, Daniela Lupo, sul tema della sicurezza nei luoghi di lavoro e contrasto al lavoro nero ed irregolare.

Alla riunione ristretta, tenutasi in Prefettura, hanno partecipato i rappresentanti delle Forze dell’Ordine, di INAIL, INPS, ASP, I.T.L. e N.I.L., i Segretari provinciali delle organizzazioni sindacali CGIL, CISL e UIL ed i rappresentanti delle associazioni datoriali di categoria.

La riunione, articolata in due momenti, è propedeutica alla costituzione dell’Osservatorio Provinciale Permanente prevista dal protocollo d’intesa “sicurezza nei luoghi di lavoro e contrasto al lavoro nero ed irregolare” e condiviso da tutti i componenti del sistema sicurezza e anche dagli Ordini Professionali, dai consulenti del lavoro.

È stata l’occasione per analizzare lo scenario generale della provincia ed i dati degli ultimi due anni afferenti l’incidentalità nei luoghi di lavori, con riferimento al numero di infortuni verificatisi e ai settori produttivi maggiormente interessati da tali eventi. È stato anche condotto un focus sull’attività ispettiva e di vigilanza in tema di prevenzione di infortuni, sulla tutela della salute nei luoghi di lavoro e sul lavoro nero ed irregolare, con riferimento al numero di aziende sottoposte ad ispezione/vigilanza, al numero di aziende risultate irregolari, alle tipologie di irregolarità rilevate ed ai settori di attività delle aziende risultate irregolari.

Altresì sono state analizzate anche le conseguenze giuridiche scaturite da tali attività di controllo poste in essere dagli organi ispettivi, con particolare riferimento al numero di persone deferite all’Autorità Giudiziaria, al numero di sanzioni elevate ed al numero di aziende per le quali è stato adottato un provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale.

Relativamente all’anno 2023 l’84% delle aziende ispezionate dall’Ispettorato territoriale del lavoro di Trapani hanno presentato delle irregolarità ed il 26% dei lavoratori controllati sono risultati essere in nero. I dati forniti dallo SPRESAL dell’ASP di Trapani, con riferimento allo stesso anno, hanno anch’essi evidenziato una percentuale, pari al 71%, di aziende risultate irregolari sul totale delle imprese sopposte ad ispezione/vigilanza ed un totale di incidenti sul lavoro accertati pari a 98 di cui 3 mortali.

Nel corso della riunione è stato chiesto ai partecipanti di condurre un’analisi ed una rilevazione dei fabbisogni su varie tematiche afferenti la sicurezza sui luoghi di lavoro, al fine di programmare, d’intesa con gli stessi ed a partire dal mese di settembre p.v., degli incontri informativi, aperti ad imprenditori, lavoratori e studenti, su argomenti che caratterizzano l’attuazione della normativa in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro, dando priorità ai settori in questo momento maggiormente sensibili a questa tematica, l’edilizia, l’agricoltura e le attività di servizi turistici ed estendendoli successivamente ad altri comparti produttivi.

È anche allo studio dei presenti l’elaborazione di supporti informativi, anche con traduzioni nelle lingue veicolari, in materia di sicurezza nell’ambito del lavoro agricolo e dell’edilizia con particolare riferimento alla committenza di lavori da parte di privati.

Tali incontri mirano a rafforzare la cooperazione tra tutte le componenti, a diverso titolo interessate ed alzare l’attenzione sulla legalità nel mondo del lavoro, sia sul fronte del contrasto al lavoro in nero e allo sfruttamento dei lavoratori, sia per quanto riguarda la sicurezza e la salute nei luoghi di lavoro.

  • LO SPETTACOLO DELL’ALBA AL PARCO ARCHEOLOGICO DI SELINUNTE - INVENZIONI A TRE VOCI

Altre notizie