Selinunte, depuratore frana: a rischio stagione turistica

69

Il depuratore comunale versa in uno stato di criticità tale da rischiare di franare verso il mare ed il comune di Castelvetrano blocca il rilascio di autorizzazioni allo scarico dei reflui per le strutture ricettive di Marinella di Selinunte. Per intervenire strutturalmente sull’impianto, nel giugno dello scorso anno, fu annunciato l’intervento della Regione a Marinella di Selinunte al fine di sistemare il depuratore comunale e la strada di accesso alla Riserva naturale orientata del Belice. La Regione, guidata all’epoca da Nello Musumeci, aveva stanziato due finanziamenti, di cui uno di 600 mila euro per il rifunzionalizzazione dell’impianto di depurazione. Ma dei lavori, ancora oggi, nessuna traccia. Nel frattempo, la fitta corrispondenza tra Comune e Regione fa sorgere nuovi paletti e tante preoccupazioni.

Dagli uffici comunali arriva una soluzione a norma di legge per alcune attività produttive con portata di reflui di un limite massimo di 15 mc al giorno da immettere nella rete fognaria, quindi assimilabili alle utenze domestica. Resta incerta la sorte per gli hotel che producono, invece, quantità più elevate. Rischia di saltare così la stagione turistica e il conseguenziale danno economico e sociale sul territorio. Il sindaco Enzo Alfano, manifesta in una nota al presidente della Regione Schifano le sue preoccupazioni. Informata della questione anche L’Assoalbergatori Selinunte.