ITET ‘Garibaldi’: il progetto di OPEN COESIONE si tinge di GREEN come EUROPEAN GREEN DEAL

53

A Scuola di OpenCoesione (ASOC) è un percorso didattico innovativo di PCTO finalizzato a promuovere e
sviluppare nelle scuole italiane principi di cittadinanza attiva e consapevole, attraverso attività di ricerca e
monitoraggio civico dei finanziamenti pubblici europei e nazionali.
Il progetto, attraverso l’attenta collaborazione di Europe Direct Trapani-Sicilia, permette di
sviluppare competenze digitali, statistiche e di educazione civica, per aiutare gli studenti a conoscere e
comunicare, con l’ausilio di tecniche giornalistiche, come le politiche pubbliche, e in particolare le politiche
di coesione, intervengono nei territori dove vivono.
Anche quest’anno l’ITET Garibaldi di Marsala partecipa al percorso come momento importante di educazione
alla cittadinanza attiva e consapevole e lo fa, questa volta, con la classe 3D S.I.A. – Sistemi Informativi
Aziendali- , con la guida della professoressa Nicoletta Reina con un nuovo team ASOC, i SolarWine.
Il team ha scelto di monitorare il finanziamento mirato all’efficientamento energetico delle Cantina Fina di
Marsala, che ringraziamo, nella persona di Marco Fina, che abbiamo incontrato a scuola, per la grande
disponibilità alla collaborazione, per le informazioni ricevute, per l’entusiasmo verso la tematica della
transizione ecologica e per la chiara visione economica delle dinamiche dell’efficientamento energetico, dice
la Dirigente Loana Giacalone. E’ la prima volta che il progetto ASOC studia un finanziamento relativo ad
un’Azienda privata e siamo orgogliosi di dare un contributo in relazione alla “lettura” del territorio dal punto
di vista delle energie rinnovabili e dell’apporto dato da queste ad un sistema economicamente virtuoso.
Un tema veramente cruciale, quello energetico, da cui dipenderà lo sviluppo futuro di molte aziende e di tutta
l’economia del nostro Paese. ll cambiamento climatico e l’impatto antropico sull’ambiente costringono infatti
a ripensare modelli di consumo e di produzione ed orientarli alla sostenibilità e alla tutela dell’ambiente.
I Green deal ed economia viticola in questo caso. Connubio vincente?
La ricerca di dati ha portato il team SolarWine a elaborare diversi filoni di ricerca.
Gli studenti hanno imparato tutto sugli impianti solari, sui pannelli, sulle superficie necessarie, sui sistemi di
accumulo di energia, sulla potenza dei Kw. E soprattutto, hanno imparato che l’utilizzo delle energie
rinnovabili abbatte notevolmente la quantità di emissione di CO2 nell’ambiente. In un’isola come la Sicilia,
baciata per quasi tutto l’anno dal sole, è un sacrilegio non convertire gli impianti in energia solare.
Obiettivo del Team SolarWine sarà quello di sensibilizzare la comunità civile e le singole imprese ad
abbracciare dei comportamenti eco-sostenibili, e soprattutto a far conoscere le numerose opportunità di
finanziamento messe a disposizione della Comunità Europea.