Funivia, domani scattano i nuovi orari: ma (per ora) non sono quelli estivi

Intanto domani si dovrebbe riunire l'assemblea dei soci della FuniErice con all'ordine del giorno proprio la vicenda orari.

594

di Mario Torrente

Questa sera scade il secondo rinvio dell’entrata in vigore dell’orario estivo, che sarebbe dovuto scattare domani, lunedì 11 luglio. Sarebbe, perche in realtà domani l’impianto di risalita resterà chiuso per tutta la giornata. E resterà fermo anche martedì mattina “per la manutenzione e le prove settimanali/mensili obbligatorie”.

In base agli orari pubblicati sul sito della FuniErice, gli ovetti torneranno a fare su e giù da Erice martedì dalle 13 alle 22, mentre dal mercoledì al venerdì l’impianto sarà in funzione dalle 8,30 alle 21. Quindi resterà aperto un’ora in più rispetto alle scorse settimane, quando chiudeva alle 20, ma non fino alle 23,30 come previsto dall’orario estivo. Sabato e domenica l’orario sarà invece dalle 9 alle 23. In base all’orario estivo, in questo periodo la chiusura era invece programmata per mezzanotte. E questo fino a domenica 17 luglio.

Questi orari provvisori, a quanto pare, sarebbero dovuti alle carenze di organico ed alla mancanza di alcune figure necessarie per il servizio serale. Ed il ricorso allo straordinario non permetterebbe di colmare la mancanza di personale. A complicare le cose anche un focolaio di covid tra i dipendenti che ha portato alla seconda proroga, quella dal 4 al 10 luglio. Argomenti che saranno comunque al centro dell’assemblea dei soci della FuniErice, che si dovrebbe tenere domani, chiesta dal sindaco di Erice Daniela Toscano e dal commissario del Consorzio comunale di Trapani Raimondo Cerami, che avevano sollecitato l’entrata in vigore degli orari estivi già lo scorso 7 luglio.

Dunque per vedere allungato il servizio ad un orario più consono alla stagione estiva, con l’impianto aperto fino a notte, bisognerà aspettare la prossima settimana. Da lunedì 18 luglio dovrebbe infatti scattare l’orario da alta stagione. Sempre salvo imprevisti, rinvii e altre modifiche alla programmazione. Questo vuol dire che fino al 4 settembre la funivia il lunedì sarà aperta dalle 14 alle 24, dal martedì al venerdì dalle 9 del mattino all’una di notte e nei fine settimana, compreso ferragosto ed il 31 agosto, per la festa della Madonna di Custonaci, l’impianto sarà in funzione dalle 9,30 all’1,30.

Dal 5 al 18 settembre scatterà quindi un nuovo orario: il lunedì dalle 14 alle 23, il martedì ed il venerdì dalle 8,30 alle 23 ed il sabato e la domenica dalle 9 a mezzanotte mentre dal 19 settembre al 6 gennaio 2023 tornerà l’orario di chiusura delle 20 e delle 20,30. Quindi si tornerà bis e daccapo con un servizio che non rientra proprio in nessuna logica di destagionalizzazione dell’offerta turistica, con Erice che si svuoterà prima di cena. Con buona pace dei ristoratori e degli operatori economici della vetta. Tutto questo passando per il periodo autunnale, le festività dei primi di novembre, quelle di dicembre e per il periodo natalizio. Ed in caso di programma di eventi stilato dall’amministrazione comunale come si farà?

A questo punto, al netto dei due rinvii del 4 e dell’11 luglio (l’orario estivo sarebbe dovuto scattare il 27 giugno), uno dei motivi amministrativi l’altro per un focolaio covid tra il personale della FuniErice, viene spontaneo chiedersi che senso abbia questa differenzazione di orari, che mal si concilia con qualsiasi destinazione turistica. A maggior ragione se si parla di un posto come Erice. Detto ciò, non sarebbe il caso di semplificare tutto modificando gli orari e allungando il servizio fino a sera? A maggior ragione se le presenze turistiche sono in aumento in tutto il territorio.