Misiliscemi, ecco il primo bilancio del nuovo Comune

874

Uno strumento finanziario che, però, risente ancora delle circostanze legate ai piani finanziari del Comune di Trapani dal quale, come noto, Misiliscemi si è staccato

Nelle sedute del 8 e 9 Agosto il Commissario Straordinario del Comune di Misiliscemi, Carmelo Burgio, assistito dal Segretario Generale, Vito Antonio Bonanno, ha adottato il primo Bilancio di Previsione del Comune di Misiliscemi.

Sono stati approvati anche il D.U.P. (Documento unico di Programmazione), la prima Pianta Organica del Personale e il Piano delle Assunzioni. Siamo quindi davanti ad un ulteriore momento amministrativo storico per la nascita del nuovo Comune e ad un passo decisivo per il raggiungimento dell’autonomia.
Dopo il parere del Collegio dei Revisori dei Conti di provvederà alla definitiva approvazione. Un traguardo raggiunto grazie alla collaborazione degli Uffici del Comune di Trapani, messi a disposizione dall’accordo convenzionale tra il Commissario ed il Sindaco di Trapani.

Per il neo-istituto comune di Misiliscemi, che dovrebbe essere chiamato alla sua prima elezione di Sindaco e consiglio comunale in autunno, quello relativo al triennio 2021/2023 costituisce il primo bilancio. Uno strumento finanziario che, però, risente ancora delle circostanze legate ai piani finanziari del Comune di Trapani dal quale, come noto, Misiliscemi si è staccato.

lo schema del programma triennale e dell’elenco annuale delle opere pubbliche, parte integrante del D.U.P. (Documento Unico di Programmazione), viene infatti riferito al Programma triennale del Comune di Trapani approvato con deliberazione del Consiglio comunale n.46 del 31/05/2021 e successive modifiche ed integrazioni, in quanto il Comune di nuova istituzione aveva la sua programmazione all’interno del documento del Comune di Trapani, Comune da cui per distacco è nato il nuovo Comune di Misiliscemi.

E’ sul personale che il nuovo Comune si gioca la sua prima vera battaglia. Nel bilancio di previsione, questa voce è fondamentale: l’art.4 della legge regionale n. 3/2021 “Personale del Comune di Misiliscemi” prevede che il personale del Comune di Trapani, che presta servizio nelle frazioni di Fontanasalsa, Guarrato, Rilievo, Locogrande, Marausa, Palma, Salinagrande e Pietratagliate sia trasferito nel Comune di Misiliscemi mantenendo la posizione giuridica ed economica in essere all’atto del trasferimento. Ma ovviamente non basta, serviranno nuove assunzioni ma prima di procedere all’espletamento di procedure concorsuali, dovranno essere attivate:

  • le procedure di mobilità volontaria (mobilità intercompartimentale) ai sensi dell’art. 30, commi 1 e 2-bis, del D.Lgs. 30 marzo 2001, n. 165 e successive modificazioni e integrazioni;
  • le procedure di mobilità collettiva ai sensi del combinato disposto degli artt. 34 e 34-bis del D.Lgs. 30 marzo 2001, n. 165, e successive modificazioni e integrazioni;

Il nuovo Comune, intanto, ha il suo primo documento finanziario di programmazione e si prepara alle elezioni. Il resto sarà storia da scrivere e da raccontare.