Il Comune di Petrosino è stato ammesso al finanziamento regionale per la costituzione di Comunità di energie rinnovabili e solidali

65

Petrosino è uno dei 301 comuni ammessi al finanziamento di quasi 4 milioni di euro dell’assessorato regionale dell’Energia per la costituzione di Comunità di energie rinnovabili e solidali. L’ente riceverà un contributo a fondo perduto di circa 13mila euro, che sarà utilizzato a totale copertura delle spese di costituzione della Cer, in particolare per i costi relativi allo studio di fattibilità tecnico-economica e per le spese amministrative e legali. Il Comune di Petrosino, come tutti gli altri ammessi alle agevolazioni, potrà ottenere dal Dipartimento dell’Energia un’anticipazione pari al 40% del contributo.

«Siamo soddisfatti per il finanziamento ottenuto – ha dichiarato l’assessora ai Lavori pubblici Antonella Pipitone – Realizzare una Comunità energetica ci permetterà di raggiungere un duplice obbiettivo: abbattere, grazie all’autoconsumo, i costi delle bollette elettriche, ma anche utilizzare la Cer come porta per accedere ai futuri finanziamenti previsti dai nuovi bandi in tema di transizione ecologica».

«Le Cer rappresentano oggi un modello virtuoso di approvvigionamento energetico per la cittadinanza e promuovono valori quali l’inclusività e l’uguaglianza – ha aggiunto il sindaco Giacomo Anastasi – Realizzare anche nel nostro comune una Comunità di energie rinnovabili e solidali sarà un modo per avere benefici non solo in campo ambientale, nel contrasto all’inquinamento, ed economico, nella riduzione degli importi in bolletta, ma anche sociale, nella condivisione di risorse e nella lotta alla povertà energetica».

Nelle prossime settimane sarà indetta una manifestazione di interesse per tutti coloro che vorranno aggregarsi alla Comunità energetica, sia come produttori che come consumatori, in modo da poter condividere l’energia prodotta da fonti rinnovabili.