A Marsala la Giornata del Mare

135

Grande entusiasmo a Marsala in occasione della “Giornata del mare” al Lungomare Boeo, da parte dei volontari Marevivo Onlus, per una giornata tra sport e salvaguardia ambientale.

Insieme ad un gruppo di velisti e windsurfisti marsalesi, i volontari si sono presi cura di un tratto di costa, irraggiungibile a piedi, ripulendola da plastica e da ogni rifiuto marino, marine litter, depositati lungo la costa dalle maree e dal vento, con la preziosa assistenza del gommone della Guardia Costiera di Marsala e la collaborazione del Comune di Marsala e di Formula Ambiente, sempre accanto alle iniziative di Marevivo Onlus.

“Queste iniziative lanciano un messaggio chiaro – dice la rappresentante di Marevivo Onlus Luisa Tumbarello – Ognuno di noi può fare qualcosa per salvare il mare. Gli atleti che ci hanno aiutato sono l’esempio di una mentalità sana e rispettosa del mare, che tanto vivono tutto l’anno. Marevivo Onlus sensibilizza tramite Campagne nazionali periodiche per far acquisire maggiore consapevolezza del problema dei rifiuti, con particolare attenzione a quelli dispersi in mare, per far comprendere il danno provocato dai rifiuti marini e dalla plastica dispersa nel Mediterraneo e negli Oceani, per far capire l’importanza di una corretta raccolta differenziata, e per far capire che il comportamento individuale può fare la differenza e può incidere sullo stato dell’ambiente e del Pianeta in generale”

Marevivo Onlus, tramite la Delegazione Sicilia ed i volontari della sede operativa di Marsala, aveva già ripulito il porto di Marsala da 2.500 tonnellate di Pneumatici usati PFU Zero, lo scorso luglio, l’iniziativa ha segnato l’inizio della collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Marsala, che ha supportato entrambe le iniziative.

“Iniziative come quelle di Marevivo – affermano il Sindaco Massimo Grillo e l’Assessore all’ambiente, Michele Milazzo – aumentano la consapevolezza di quanto siano importanti i comportamenti individuali per salvaguardare il territorio. Questi ragazzi, questi atleti che si prendono cura del territorio in cui vivono sono da esempio per tutti: è attraverso queste attenzioni che da semplici abitanti di un luogo si diventa veri cittadini. Tutti noi poi dovremmo essere agevolati nel voler bene al territorio, basta guardarsi attorno per vedere in che luoghi belli abbiamo la fortuna di vivere”.