giovedì, Luglio 18, 2024
22.1 C
Trapani
HomeAttualitàMarsala, avviati lavori costruzione campus via regione siciliana

Marsala, avviati lavori costruzione campus via regione siciliana

È ufficialmente iniziata la costruzione del nuovo Campus Scolastico Polifunzionale, che sorgerà sull’area precedentemente occupata dall’ex scuola “Cosentino”. La cerimonia di inaugurazione dei lavori, segnata dalla demolizione del vecchio edificio, ha visto la partecipazione di diverse autorità locali, tra cui il Sindaco Massimo Grillo, l’on. Stefano Pellegrino, il Presidente del Consiglio comunale Enzo Sturiano e l’Assessore Francesco Marchese, che è anche il Preside della scuola “Mario Nuccio”, alla quale il Campus farà capo. Presenti anche il consigliere Michele Accardi, il progettista e direttore dei lavori Francesco Amodeo, il dirigente del settore PNRR Alessandro Putaggio e la Rup Annalisa Bavetta. Il Sindaco Massimo Grillo ha espresso grande soddisfazione per il progetto, affermando: “Trasformeremo una scuola abbandonata in una struttura scolastica all’avanguardia a beneficio dell’intera comunità marsalese. Questo è possibile grazie a un finanziamento di circa 6 milioni di euro provenienti dai fondi del PNRR. Un risultato straordinario, considerando che il progetto, redatto da Francesco Amodeo, è l’unico finanziato nella provincia di Trapani e uno dei soli 14 in tutta la Sicilia”. Il nuovo Campus non sarà solo un edificio scolastico, ma un vero e proprio polo educativo e culturale per il quartiere di via Istria. Su un’area di circa 6000 metri quadri, verranno realizzate 15 aule, spazi comuni per la scuola dell’infanzia, un’aula magna, locali mensa, aule didattiche tematiche e di sostegno, laboratori informatici, linguistici e artistici, oltre a spazi per il personale docente. La trasformazione dell’area rappresenta un’importante riqualificazione per il quartiere, apportando non solo benefici educativi ma anche sociali e culturali. Il nuovo Campus sarà un punto di riferimento per l’intera comunità, offrendo strutture moderne e funzionali che promuovono l’apprendimento e l’inclusione. I lavori sono programmati per essere completati entro il 2025, promettendo una rapida trasformazione di uno spazio abbandonato in un fulcro di innovazione e istruzione.

  • LO SPETTACOLO DELL’ALBA AL PARCO ARCHEOLOGICO DI SELINUNTE - INVENZIONI A TRE VOCI

Altre notizie