sabato, Luglio 20, 2024
29.1 C
Trapani
HomeAttualitàSicurezza e “mala movida”: l'appello della Uil Trapani 

Sicurezza e “mala movida”: l’appello della Uil Trapani 

Un maggiore impiego di risorse nel controllo del territorio del Trapanese. È questa la richiesta che la Uil Trapani fa alle Istituzioni.

A farsi portavoce, il segretario generale della Uil di Trapani, Tommaso Macaddino.

«Quanti si riferiscono a questo sindacato – ha spiegato Macaddino – ci raccontano sempre più spesso di episodi in tutta la provincia relativi ad aggressioni, spesso ai danni dei più giovani, da parte di bande formate per lo più da altri giovani. Sono dunque necessari più controlli di polizia e un maggiore impiego di risorse nel controllo dei territorio del trapanese».

Il segretario generale della Uil di Trapani ha quindi lanciato un appello alle istituzioni deputate sul territorio affinché si crei una strategia per contrastare il fenomeno di quella che può essere definita, a tutti gli effetti, mala movida.

«Questo – ha detto Macaddino – può essere fatto anche con il coinvolgimento propositivo delle parti sociali e dei sindacati di categoria. Le forze dell’ordine mettono il massimo impegno nel loro lavoro, ma spesso si trovano a essere in pochi a causa delle carenze d’organico. Occorre pertanto pensare a delle strategie che possano contrastare il clima di insicurezza venutosi a creare, affiancando all’indispensabile dispiegamento di maggiori controlli anche altre azioni sul piano sociale ed educativo».

  • LO SPETTACOLO DELL’ALBA AL PARCO ARCHEOLOGICO DI SELINUNTE - INVENZIONI A TRE VOCI

Altre notizie