Home Attualità Palmeri: “Troppo facile chiudere le Riserve per l’allerta gialla"

Palmeri: “Troppo facile chiudere le Riserve per l’allerta gialla”


“Non è certamente con la chiusura indiscriminata delle Riserve naturali che si contrasta un allarme di pre allerta gialla. E’ troppo facile disporre il blocco degli accessi che colpisce in maniera assoluta sia gli utenti che gli Enti Gestori delle Riserve. Invierò una nota di formale protesta all’assessore Toto Cordaro e al Presidente della, Regione da cui dipende l’Autorita di bacino che ha emanato queste direttive folli, che non hanno riscontro in alcun luogo d’Italia, ricordandogli che il Parlamento Siciliano ha approvato un Ordine del giorno che funge da indirizzo proprio su come affrontare questi momenti. Ignorarlo significherebbe che ciò che indica l’Assemblea Regionale Sicilia non ha alcun valore”.
Valentina Palmeri (Attiva Sicilia) non esita a chiamare in causa anche l’Autorità di bacino, nella persona del segretario generale ingegnere Greco, redattore delle stesse linee guida, dopo l’allerta gialla attivata dalla Protezione Civile per tutta la giornata di oggi su tutta la Sicilia. “Tale situazione – sottolinea la deputata di Attiva Sicilia – ha creato enormi difficoltà soprattutto per quanto concerne l’area nord-occidentale nella nostra isola, ad esempio alla Riserva dello Zingaro. Ciò ha, infatti, costretto gli Enti Gestori, sulla base delle recenti Linee guida emanate dall’autorità di bacino ancora in vigore, ad interdire l’accesso”.
“Proprio la scorsa settimana – dice Palmeri – ho presentato un Ordine del Giorno ed una mozione con i quali impegnavo il Presidente della Regione e il governo regionale a revocare, in primis, le attuali Linee guida adottate dall’Autorità di Bacino, relative alle azioni da mettere in atto, da parte dei gestori di aree naturali protette, demanio marittimo e forestale, finalizzate alla pubblica fruizione dei siti, e di conseguenza a emanare delle nuove linee guida. Il Parlamento, approvando la mia iniziativa, ha dato un orizzonte culturale e metodologico su come va affrontata la tematica del rischio, per evitare facili soluzioni a scapito dei cittadini e dei gestori dei beni tutelati. Ma ancora è tutto fermo ed è compito del Presidente della Regione, Nello Musumeci, e dell’Assessore Cordaro di richiamare l’Autorità di Bacino ad attenersi a tale percorso metodologico evitando di fare altri documenti che creano solo ulteriore confusione”.

Ultime notizie in diretta

Caos scuole, Maltese: “Fatta chiarezza”

Il Presidente della Regione ha disposto l’abrogazione, a partire dal domani, dell’articolo 2...

Salemi, scuole aperte dopo la nuova ordinanza della Regione

Da domani lezioni nuovamente in presenza nelle scuole di Salemi. Una nuova ordinanza...

Covid, ordinanza di Musumeci per l’attraversamento dello Stretto

Dalle 14 di oggi è consentito anche ai passeggeri privi di green pass,...

Custonaci, da domani le scuole riapriranno in presenza

A stabilire il ritorno in classe degli studenti è stato il presidente della...

Eolico off-shore al largo della Sicilia. Assessorato BB.CC. contrario

“Esprimo la ferma contrarietà dell’assessorato regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana alla...

Rientri a scuola. I commenti dei sindaci di Salemi ed Erice

Da domani, come ormai noto, lezioni nuovamente in presenza nelle scuole siciliane e...

Trapani. Ordinanza revocata ma per il sindaco Tranchida l’emergenza rimane

Il sindaco di Trapani, Giacomo Tranchida, dopo che il Presidente della Regione Siciliana...

Gioco on line e Reddito di cittadinanza. Beneficio revocato e si può finire davanti un giudice

Richiesta di rinvio a giudizio e fissazione di udienza preliminare per alcuni cittadini...

Covid. 12.965 attuali positivi nel trapanese e 742 nuovi contagi

Le persone attualmente positive in isolamento domiciliare obbligatorio sono 12.965 (ieri, nella precedente...

Altre Notizie di Oggi

A “giudizio” l’ex sottosegretario Simona Vicari accusata di corruzione

Stesso provvedimento è stato adottato per l’ex dirigente della Regione Salvatrice Severino e per Giuseppe Montalto, ex segretario particolare del senatore Pistorio,...

Trapani. Il ragazzo scomparso s’è allontanato volontariamente e sarebbe a casa di amici

Non una scomparsa ma un allontanamento volontario. Il ragazzo M. C. ha infatti telefonato alla nonna, alla quale è in affidamento. Aveva...

Senza super green pass rimpatri e trasferimenti di migranti bloccati

Le recenti normative anti-covid da parte del Governo hanno ingessato gli spostamenti degli stranieri sbarcati in Sicilia o trattenuti nei due Centri...

Avviso conclusione indagini per sette uomini vicini alle cosche trapanesi.

Indagati, dalla Procura di Trapani, sette persone alle quali è stato notificato l'avviso di conclusione delle indagini. Si tratta di Paolo Marino,...

Divieto di avvicinamento per un trapanese di 36 anni

Atti persecutori nei confronti della ex fidanzata. Questa l’accusa formulata dai carabinieri della compagnia di Trapani nei confronti di un uomo di...

Chiesta l’archiviazione per Rizzi, indagato per violazione di domicilio e diffamazione

Il pubblico ministero Giulia Signaroldi ha chiesto al GIP del Tribunale di Trapani di archiviare il procedimento penale a carico dell'animalista Enrico...
Trapani
poche nuvole
13.3 ° C
15 °
12.2 °
67 %
3.4kmh
12 %
Mar
13 °
Mer
12 °
Gio
13 °
Ven
11 °
Sab
9 °