La “siciliana” moglie di Biden

Il nonno di Jill Jacobs era originario di Messina.

1384


Nella moglie del President elect scorre sangue siciliano. Per l’esattezza, il nonno si chiamava Gaetano Giacoppo, da cui l’anglicizzazione Jacobs, ed era originario di Gesso, in provincia di Messina, dove nacque nel lontano agosto del 1898. Al suo arrivo ad Ellis Island, avvenuto nel 1900 quando aveva appena un anno e mezzo, però, gli venne cambiato il nome in Dominic da papà Placido, suo bisnonno. Così, da quando la professoressa Jill Tracy è diventata la First Lady in pectore l’attenzione dei media italiani, ed in particolare della nostra isola, si è riservata su di lei. Sembrerebbe che nel paesino peloritano viva una cugina di 8° grado, Caterina Giacoppo; la lontana parente, ovviamente, non ha mancato di dimostrarle tutta l’ospitalità siciliana invitandola per un pranzo tipico con tanto di pasta al forno, polpette al sugo e tutte le prelibatezza dolciarie a base di ricotta così “da poter conoscere le sue origini”. Un invito che presto, c’è da giurarci, sarà esteso da tutte le massime istituzioni isolane e chissà se la Signora Biden, in uno dei sicuri viaggi nel Belpaese, non inserisca anche una tappa nella terra dei suoi avi.  La cugina, comunque, si è detta “emozionata” e che “non pensava” da quel paesino sperduto di appena 550 anime potesse discendere una delle donne più conosciute e più potenti del pianete e che per giunta fosse una sua lontana parente. Ad approfondire le origini siciliane della First Lady è stato Antonio Federico, un concittadino pensionato che si è messo alla ricerca delle origini ibbisote dei Jacobs  scoprendo che Placido Giacoppo fu il primo a partire per gli Stati Uniti e poi raggiunto dalla moglie e dai quattro figli. E adesso, tutta Gesso – passata alla ribalta mondiale per i natali dati all’illustre famiglia partita oltre 120 anni fa dalla sua terra – sogna una grande festa per la First Lady.