RUSH FINALE PER IL SARDUZZA FEST

113

Al via domani a Castelvetrano, la fase conclusiva del Sarduzza Fest.

La Sarduzza di Selinunte è la protagonista di un’iniziativa che ha preso il via lo scorso 7 novembre con un concorso “La sarduzza in mostra” dedicato ai più picccoli delle scuole di Castelvetrano, per concludersi domenica 15 dicembre con il rush finale che avrà inizio domani mattina con il convegno di apertura alle 10,30, all’Hotel Haltea Palace. Venerdì dalle 9 spazio a quattro corsi di formazione con protagonista dei piatti ovvimante la sarduzza. Quindi la pasta con le sarde in bianco e curcuma, le sarde a beccafico, la pasta con le sarde alla palermitana, le sarde allinguate caramellate al miele. Sabato le stesse ricette saranno riproposte nei cooking show, sempre all’Hotel Althea Palace, tra la mattina ed il pomeriggio, con l’aggiunta di un’altra ricetta che verrà presentata alle 17, la cupoletta di sardina e gambero rosso. Domenica 15 alle 10,30 si terrà invece il convegno di chiusura dell’evento. Un progetto che ha lo scopo di valorizzare la Sarduzza di Marinella di Selinunte, che funga come stimolo per il consumatore affinchè si arrivi ad un consumo maggiore di questo importante prodotto ittico della nostra tradizione. Tutto questo attraverso l’attivazione di un percorso integrato diretto a coinvolgere la popolazione verso la riscoperta delle tradizioni storiche e culinarie legate a questa risorsa dei nostri mari. Convegni, mostre, cooking show, degustazioni nei ristoranti di menu a base di sardina, spettacoli di cabaret ed un concorso, rivolto agli studenti delle scuole primarie cittadine per la creazione di un prodotto editoriale multimediale che valorizzi le tradizioni legate alla sardina e la figura del pescatore. Tutto questo è Sarduzza Fest. Un’iniziativa finanziata con i fondi del MIPAAFT (Ministero per le politiche agricole, alimentari, forestali e del turismo), dal FEAMP 2014-2020 (fondo per la politica marittima e della pesca dell’UE) dall’Unione Europea e dalla Regione Siciliana. Appuntamento quindi per domani mattina, fino a domenica per i momenti finali di un progetto ricco, con protagonista un pesce povero, che povero non è.