domenica, Luglio 14, 2024
21.1 C
Trapani
HomeAttualitàBadia Grande, primo torneo di calcio balilla umano per la giornata mondiale...

Badia Grande, primo torneo di calcio balilla umano per la giornata mondiale del rifugiato 2024

Le celebrazioni della Giornata Mondiale del Rifugiato 2024 promosse dalla Cooperativa sociale Badia Grande sono entrate nel vivo ieri a Marsala.  Nella splendida cornice di Piazza della Vittoria (Porta Nuova), l’assessore comunale ai Servizi Sociali del Comune di Marsala Giusy Piccione, con il tradizionale “lancio della palla”, ha dato il via al torneo di calcio balilla umano. Era la prima volta che un calcio balilla umano si vedeva in Città e la cosa ha subito attirato l’attenzione dei passanti, molti dei quali si sono soffermati a guardare le squadre “in campo” che si affrontavano con determinazione in questa disciplina. Agli incontri hanno assistito l’assessore allo Sport Ignazio Bilardello, l’assistente sociale del Comune di Marsala Vincenza Lorena Cincotta, Greta Margagliotti (Coordinatrice progetti SAI Valderice, Alcamo e Palermo), Lorena Tortorici (Coordinatrice progetto SAI Marsala) e Valentina Vicari (Coordinatrice area MSNA), nonché le equipe multidisciplinari dei Centri di Accoglienza coinvolti nell’iniziativa.

Al torneo prendono parte 8 squadre composte ognuna da otto “calciatori”: MSNA BONAGIA, MSNA Mappamondo, MSNA Salemi, SAI Valderice, SAI Alcamo, SAI Marsala, SAI Marsala (sede di Buseto Palazzolo), SAI Marsala (sede di Paceco), composte da giovani migranti di età compresa fra i 16 ed i 26 anni di diverse nazionalità (Bangladesh, Costa d’Avorio, Afghanistan, Tunisia, Egitto, Somalia, Marocco, Afgani). Gli atleti scesi in campo sono tutti ospiti dei centri di accoglienza per adulti SAI e per minori stranieri non accompagnati (MSNA) gestiti dalla Cooperativa Sociale Badia Grande in provincia di Trapani. I primi 4 incontri disputati ieri a ridosso del Teatro Impero hanno visto salire in cima alla classifica provvisoria le formazioni: MSNA Salemi, Sai Alcamo e MSNA Bonagia. Mercoledì si disputerà la seconda giornata del torneo di calcio balilla umano a Valderice, la terza giornata venerdì a Custonaci e, nella stessa location, sabato si terranno semi finali e finale. A seguire abitanti del luogo e migranti condivideranno le emozioni del calcio con “Agli Europei si tifa insieme”, un momento di aggregazione, socializzazione e integrazione con la proiezione in diretta della partita Italia-Albania. Infine, per festeggiare, tanta buona Musica dal vivo con i “ForeWay”

Gli eventi promossi dalla Cooperativa Sociale Badia Grande per celebrare la Giornata Mondiale del Rifugiato non si limitano al Torneo di calcio balilla umano ma si articolano fino al 28 giugno prossimo con tante altre iniziative per promuovere l’integrazione attraverso: laboratori di narrazione, testimonianze, dibattiti e incontri ma anche performance di danza, musica dal vivo e momenti di convivialità. Si prosegue, infatti, Domenica 16 giugno ad Alcamo (Cassaro Stretto) dove gli ospiti dei centri di accoglienza gestiti dalla Coop Sociale Badia Grande parteciperanno alla manifestazione “Mediterraneo di Pace” (tavolata multietnica per le vie del centro storico). Venerdì 21 giugno al Complesso Monumentale San Pietro di Marsala (ore 10:00/13:00) una kermesse culturale sul tema “Ogni storia merita di essere ascoltata”. Sabato 22 giugno presso le Cantine Chitarra (ore 18:00 – 00:00) si terrà un talk di confronto ed un momento conclusivo caratterizzato da convivialità e festa. Venerdì 28 giugno (10:00/13:00), si terrà ad Alcamo l’evento conclusivo con la proiezione del metrometraggio “Sotto lo stesso cielo – Abbiamo diritto ad una vita felice”, scritto e diretto da Carlo Palmeri. La Giornata Mondiale del Rifugiato è stata istituita dalle Nazioni Unite per riconoscere il coraggio di milioni di persone costrette a fuggire nel mondo a causa di guerre, violenza, persecuzioni e violazioni dei diritti umani. Quest’anno, l’Agenzia ONU per i rifugiati (UNHCR) lancia la campagna di solidarietà #WithRefugees, per un mondo dove tutti i rifugiati sono benvenuti, per sottolineare l’importanza della solidarietà e del sostegno di tutti, per rimuovere gli ostacoli all’inclusione nella vita sociale, economica e politica.

  • LO SPETTACOLO DELL’ALBA AL PARCO ARCHEOLOGICO DI SELINUNTE - INVENZIONI A TRE VOCI

Altre notizie