Le 3 domande della domenica a: Francesco Stabile, sindaco di Valderice

450

La nostra rubrica domenicale oggi ospita il sindaco di Valderice Francesco Stabile.

Sindaco, dicembre è un mese di bilanci per l’anno che sta per chiudersi. L’emergenza covid ha condizionato tutto il 2020. A Valderice, come nel resto della provincia, avete dovuto fronteggiare molti casi e mettere in moto la macchina della solidarietà per aiutare le famiglie in difficoltà. Come è andata?

L’emergenza Sanitaria dovuta alla Pandemia, ha condizionato e non poco, l’ anno che si sta per concludere. Se dapprima l’ emergenza è stata soltanto sanitaria, con il passare dei mesi, siamo stati investiti, così come tutto il paese Italia, anche da una grave crisi economica e sociale, credo fra le più importanti del secondo dopoguerra. Ragion per cui insieme alla mia Amministrazione abbiamo messo in campo azioni importanti e concrete, per essere sempre vicini a tutti coloro che, durante questo momento, sono stati colpiti in maniera diretta da questo terribile e nefasto nemico. La Responsabilità della Politica, ritengo debba necessariamente portare a scelte di tutela verso chi ha maggiore bisogno di aiuto.

Un Natale quest’anno all’insegna del Covid. Che iniziative ci saranno a Valderice per fare respirare un po’ di atmosfera natalizia ai cittadini?

Il Natale 2020 avrà un’atmosfera diversa per tutti noi; la mia Amministrazione ha scelto di andare verso una direzione ben precisa. Si è deciso di sacrificare le consuete luminarie natalizie, per destinare l’impegno economico per la concessione di voucher “buoni spesa” alle famiglie che vivono, più di tutti, il disagio economico e sociale. Parte del fondo di riserva, che noi Sindaci abbiamo a disposizione, lo impegnerò per dare maggiore supporto a questa iniziativa. A dimostrazione che intendiamo essere quanto più vicino possibile a tutte quelle famiglie che oggi ne hanno necessariamente bisogno. Sono fortemente convinto che in questo momento, piu’ che mai, l’obiettivo e il coraggio di ogni Amministratore deve essere quello di sacrificare anche le azioni di immagine, per stare vicino ai cittadini, per il bene comune di tutti, rispondendo in maniera concreta all’emergenza socio-sanitaria che si sta vivendo. Noi questo abbiamo inteso farlo.

Archiviato questo 2020 si guarda con speranza al 2021. Cosa c’è nella agenda politica dall’amministrazione Stabile?

Mi auguro fortemente che in questo nuovo anno, si possa arrestare questo virus. È vero, molto dipende da noi, dal nostro senso di responsabilità e quindi dall’ impegno che metteremo, nel rispettare le norme anticontagio. In questi mesi mi sono appellato al senso di responsabilità e continuo a farlo, perché ritengo sia il modo migliore per aggredire questo problema. Nonostante però i rallentamenti burocratici dei vari Enti sovraordinati, noi andiamo avanti con impegno e determinazione; stiamo continuando a dare concretezza al programma politico amministrativo, per il quale i cittadini ci hanno dato la loro fiducia. Abbiamo progettato tanto, la nostra è stata una visione prospettica importante di come si deve sviluppare il nostro paese nei prossimi anni, di quelli che sono gli investimenti messi in campo per rilanciare il turismo a Valderice. Tante le progettualità portate avanti, alcune già finanziate, altre in corso di valutazione. Già dai primi mesi del nuovo anno, daremo corso al progetto ammesso a finanziamento per la riqualificazione della Pineta Comunale, così come per il recupero delle Muciare nel borgo marinaro di Bonagia. Si sono ultimati i lavori del Depuratore di contrada Annamaria, si aspetta soltanto di completare, la condotta del pennello al mare per lo scarico delle acque depurate. Abbiamo ricevuto l’ammissibilità a finanziamento per un grande ed importante progetto, realizzato quest’anno, per il recupero del Litorale costiero. Finalmente dopo diversi anno si sta lavorando alla rivisitazione del nuovo Piano Regolatore generale, ormai con i vincoli decaduti da diversi anni. Questo è uno strumento fondamentale per la pianificazione urbanistica del paese. Il Progettista ha già redatto lo schema di massima che a breve sarà sottoposto al Consiglio comunale. Stiamo seguendo l’iter dell’intervento per il recupero del centro storico di San Marco, progetto già reso esecutivo, e che nel 2021 sarà sicuramente appaltato. Non abbiamo perso di vista i due interventi di Social Housing, di cui abbiamo già ricevuto il decreto di finanziamento, uno destinato alla frazione di San Marco, l’ altro a Crocevie. Si stanno ultimando i lavori dell’ impianto Sportivo di Misericordia, sempre in quell’ impianto abbiamo dato vita ad una nuova progettualità per il recupero e il ripristino della pista di Atletica Leggera, progetto già definito e presentato in attesa di eventuale finanziamento. Non abbiamo perso di vista i progetti strategici e pertanto stiamo continuando a lavorare per la definizione del progetto del Porto di Bonagia. Di questo 2020, che di sicuro ci ha messo a dura prova, noi ne abbiamo sfruttato il tempo a disposizione per rinforzare e potenziare le progettualità e la programmazione di interveniti incisivi e determinanti per il territorio. La mole di lavoro svolto, magari porterà visibilità e concretezza nei mesi avvenire, ma senza un impegno che coniughi indirizzo politico e progettualità tecnica, non si potrebbero realizzare progetti ambiziosi. Sono pienamente convinto che questo nuovo anno sarà ricco d’importanti elementi di novità per il nostro paese e per la nostra comunità. La nostra determinazione e la nostra voglia di fare rimarrà alta, perché intendiamo rispettare la parola data ai nostri concittadini.