Con propria nota l’ANMIC sezione di Trapani ha chiesto all’Assessorato Regionale al lavoro una proroga al termine del 10/01/2022, quindi già scaduto, per il mantenimento di iscrizione nelle liste speciali per il collocamento riservato ai lavoratori disabili (legge 68/99).

La Regione, infatti, ha avviato il censimento dei soggetti disabili in cerca di lavoro aggiornando gli elenchi provinciali sulla base di autocertificazione prodotta dagli stessi interessati. Scaduto il termine, osserva l’ANMIC, sono molti i disabili – non solo a Trapani, ma anche in altre province – che non hanno potuto provvedere perché l’unica modalità concessa per adempiere era cioè l’iscrizione on-line mediante SPID (Sistema Pubblico Identità digitale) sul Portale dei servizi per il lavoro in Sicilia.

A Trapani, secondo dati non ufficiali ma ufficiosi, solo un terzo degli aventi diritto ha presentato l’istanza. Una modalità certamente rapida e di grande utilità quella dello SPID e dell’on line ma non ancora molto diffusa. La procedura necessaria per dotarsi di SPID è essa stessa abbastanza complessa.

In attesa che la Regione Siciliana dia una risposta ufficiale alla richiesta di proroga l’ANMIC di Trapani è a disposizione dei lavoratori disabili e ricorda loro che il mancato adempimento comporta l’automatica cancellazione dalle liste e la conseguente perdita di diritto alle assunzioni nella Pubblica Amministrazione e nelle aziende private soggette ad obbligo. Per informazioni, gli interessati possono rivolgersi all’ANMIC di Trapani.