Marsala, rissa in corso Calatafimi: sei arresti

478

Maxi rissa tra extracomunitari ieri pomeriggio in Corso Calatafimi a Marsala. Sei giovani, un nigeriano e cinque gambiani sono stati arrestati dalla polizia. A far scattare l’allarme, una segnalazione giunta al 113. Al loro arrivo gli agenti hanno notato i sei giovani che, visibilmente agitati e con oggetti di varia natura tra le mani, avevano appena dato vita ad una rissa. Alcuni di loro hanno riportato varie lesioni, contusioni ed escoriazioni, accertate poco dopo da personale del 118, intervenuto sul posto. L’attività di indagine immediatamente avviata, anche tramite la visione di vari filmati dei sistemi di videosorveglianza di alcuni esercizi commerciali limitrofi e la preziosa collaborazione di alcuni cittadini, consentiva di ricostruire anche le prime fasi della rissa scoppiata tra i giovani che avevano fatto irruzione all’interno dell’abitazione di uno mettendola a soqquadro e malmenandolo. La rissa è poi proseguita in strada. I sei migranti, armati di bastoni, spranghe di ferro e pietre, totalmente incuranti dei passanti lì presenti e creando tra gli stessi notevole allarme sociale se le sono suonate di santa ragione. La violenza dello scontro, ha anche provocato un blocco del traffico veicolare. Solo l’intervento dei poliziotti ha consentito di riportare la situazione alla calma. Per tutti e sei è dunque scattato l’arresto. Oggi, al termine dell’udienza di convalida del fermo, il giudice ha applicato per tutti l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria