Progetto “C.A.G Piccoli Educatori Crescono”: a Trapani l’inaugurazione di quattro Centri di Aggregazione Giovanile

110

Prenderanno il via fra oggi e domani a Trapani le attività dei quattro centri di aggregazione giovanile, gestiti dal Consorzio Solidalia nell’ambito del Progetto “CAG Piccoli Educatori crescono – Progetto Tutoring e Peer Education” volto alla realizzazione di spazi di accoglienza ed opportunità di aggregazione per bambini e adolescenti, per garantire il benessere psico-sociale ed evitare fenomeni di disagio giovanile e dispersione scolastica.

L’iniziativa, realizzata nell’ambito dell’azione 11 dell’implementazione del Piano di Zona 2013-2015, offre ai giovani occasioni e spazi di interrelazione tra pari, e prevede la realizzazione di diverse attività come il sostegno scolastico, lo sport, laboratori socializzanti e ludico ricreativi, teatrali, musicali di cittadinanza attiva e protagonismo giovanile, promuovendo anche iniziative di animazione territoriale e di inclusione sociale.

“Siamo felici di poter fornire un servizio così importante per l’intero territorio – afferma il direttore del Consorzio Solidalia Maurizio Sturiano – grazie a questo progetto e al supporto dei Comuni, della Caritas, di Istituti scolastici, abbiamo voluto soddisfare un urgente bisogno sociale, quello di luoghi di crescita e supporto per i giovani. Si tratta di veri e propri presìdi radicati in modo capillare nel territorio, spazi creativi, educativi, stimolanti e inclusivi, dove i ragazzi vengono accompagnati e supportati nel loro percorso di vita”.

Oggi lunedì 14 Febbraio, alle 15.30presso il CAG di Madonna di Fatima (via Salvatore D’Aguanno) si terrà l’inaugurazione dei tre centri “Madonna di Fatima”, “Nostra Signora di Loreto” – Villa Rosina e “San Pietro”. Interverranno il Vicesindaco e Assessore ai servizi sociali Vincenzo Abbruscato, il direttore del Consorzio Solidalia Maurizio Sturiano, la coordinatrice del progetto Alice Castelli, il Direttore della Caritas Diocesana di Trapani Diacono Girolamo Marcantonio.  I tre centri,  saranno gestiti dagli operatori del Consorzio Solidalia con la collaborazione della Caritas Diocesana che offrirà inoltre il supporto dei propri volontari del Servizio Civile nazionale. Le attività si svolgeranno dal lunedì al venerdì: dalle 15.30 alle 18.30 nel periodo invernale e dalle 9.30 alle 12.30 nel periodo estivo.

La Caritas diocesana, che da oltre 20 anni gestisce diversi centri di aggregazione accoglierà gli educatori di Solidalia in tre dei suoi nove centri dove con i giovani impegnati nel Servizio Civile nazionale saremo lieti di una sinergia che certamente darà vita a comunità veramente educanti, a relazioni generative al servizio della crescita dei più piccoli del nostro territorio” spiega il direttore diacono Girolamo Marcantonio.

L’apertura di questi centri è un segnale forte di ripresa per i giovani, dopo le difficoltà dovute alla pandemia – afferma l’Assessore ai servizi sociali del Comune di Trapani Vincenzo Abbruscato –  auspichiamo una seria e fattiva proposta educativa da parte dell’Ente gestore per poter creare nella comunità nuovi spazi di confronto, inclusione e condivisione. L’ Amministrazione ha inteso coinvolgere la Diocesi e le Istituzioni scolastiche, perché sono realtà profondamente radicate nel territorio, in grado essere un concreto e competente supporto per le nuove generazioni”.

Domani, martedì 15 Febbraio, alle 14.30 si terrà l’inaugurazione del CAG nel plesso Falcone (via Alessandro De Santis 2°) dell’Istituto Comprensivo statale “E.Pertini”, realizzato grazie alla collaborazione della Dirigente Prof.ssa Maria Laura Lombardo. Presenzieranno i rappresentanti del Comune e dei servizi sociali di Trapani, i referenti dell’istituto scolastico e del Consorzio Solidalia.

Le attività si svolgeranno dal martedì al venerdì (nel periodo scolastico) dalle ore 14.30 alle ore 18.00, mentre nel periodo estivo si avvierà il Grest del CAG dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.30.