Ancora rifiuti abbandonati lungo le mura di Tramontana

449

di Mario Torrente

L’incivile del sacchetto rosa è tornato a colpire. Sempre lungo le mura di Tramontana. Sempre nello stesso punto, vicino la scalinata di porta Botteghelle. Con la “monnezza” nuovamente sparsa per terra. Naturalmente quanto prima sarà tutto ripulito dagli addetti. Dopodiché, facile prevedere che il sacchetto della spazzatura spunterà di nuovo. Il tutto in uno dei monumenti più importanti della città, in questo periodo dell’anno frequentato da tanti trapanesi. E sicuramente una delle mete dei visitatori attesi a Trapani per fare ripartire la macchina del turismo. Ma i rifiuti sparsi per terra poco dopo la scalinata di porta Botteghelle non sono sicuramente un bel biglietto da visita. Tutt’altro. È sicuramente una offesa, questa con le altre, ad un’intera città ed a tutti i cittadini per bene. Oltre che un danno per tutti gli operatori e per chi ha investito i propri denari sul turismo. E mentre che si parla di promozione del territorio per fare arrivare turisti in città, lungo le mura di Tramontana puntualmente spunta il sacchetto rosa pieno di rifiuti di chiara provenienza domestica. Con i cittadini che chiedono, giustamente, più controlli per individuare chi, imperterrito, abbandona l’immondizia in uno dei punti più suggestivi della città. Deturpando questa passeggiata sul mare valorizzata anni addietro e ormai diventata uno dei punti più apprezzati da trapanesi e turisti. E se l’inciviltà ed il mancato rispetto dell’ambiente va segnalato e condannato con forza, dall’altro l’amministrazione comunale è chiamata a fare rispettare le regole. Individuando e sanzionando chi quelle regole non le rispetta offendendo un’intera città. Trasformando in un angolo di degrado uno dei punti più suggestivi di Trapani. Un motivo in più per mettere fine a questa altalena del “abbandona il sacchetto-togli il sacchetto“. Pulendo, sempre a spese della collettività, dove altri hanno sporcato. Non può andare avanti così. Ne va della credibilità di tutti. I trapanesi per bene attendono di sapere come andrà a finire la “storia” del sacchetto rosa. Ormai è diventata una questione di principio. E di rispetto per chi, invece, fa la raccolta differenziata, non sporca e vorrebbe semplicemente vivere in una città decorosa. Mura di Tramontana comprese, che sono uno dei simboli di Trapani e della sua antichissima storia. Un motivo in più per tenere tutto pulito.