Al via al Selinunte Mediterraneo Jazz Festival

Da domani la musica jazz riecheggerà nella cornice del parco archeologico di Selinunte

65

di Valeria Marrone

Tutto pronto per la seconda edizione di Selinunte Mediterraneo Jazz Festival. Nove concerti dal 15 al 24 luglio, per due fine settimana consecutivi, che si svolgeranno nella suggestiva cornice archeologica del parco di Selinunte. La rassegna, sotto la direzione artistica di Valeria Cuffaro, è realizzata con il Fondo Unico per lo Spettacolo del Ministero della Cultura, dell’Assessorato ai Beni Culturali e all’Identità Siciliana e dell’Assessorato al Turismo della Regione Sicilia. La seconda edizione del festival internazionale Mediterraneo Jazz si conferma, dunque, una roccaforte della sperimentazione musicale che vuole guardare al mondo in un’ottica di inclusione, aprendosi a diverse culture e ad un variegato pubblico. L’evento punta a diventare un appuntamento fisso dell’estate siciliana all’interno di un’aerea, quella di Selinunte, che rappresenta ancora oggi quella fusione perfetta tra cultura autoctona, Magna Grecia, Medio Oriente e Africa, lì dove trae le sue origini il jazz . “Ed in questo quadro ancestrale il Mediterraneo Jazz è stato concepito come una terra promessa della sperimentazione del suono e dell’ascolto, come un immaginario Maestro concertatore capace di mettere insieme le più differenti culture”, commenta Valeria Cuffaro.

Appuntamento, quindi, per domani, venerdì 15 luglio, con il primo concerto della stagione, aperto dal quartetto Tell Kujira.