Zingaro. Elicottero dell’82° CSAR soccorre un uomo di 63 anni

153

Nel primo pomeriggio di ieri, un equipaggio dell’82° Centro Combat Search and Rescue (C.S.A.R.) dell’Aeronautica Militare è decollato dall’aeroporto militare di Trapani per prestare soccorso ad un uomo di 63 anni rimasto seriamente ferito durante un’escursione all’interno della riserva naturale dello Zingaro.

Il velivolo, un elicottero HH-139B, si è dapprima diretto a Castellammare del Golfo per imbarcare un team del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico (C.N.S.A.S.), per poi dirigersi verso l’area d’operazione.

Dopo trenta minuti dall’attivazione, l’elicottero era già sul posto e dopo aver calato con il verricello l’aero soccorritore e i due operatori del C.N.S.A.S., si è proceduto al recupero dell’uomo, che si era fratturato una caviglia, e al suo trasporto presso lo stesso campo di Castellammare del Golfo per il successivo trasporto in ambulanza al più vicino ospedale.

Concluso il soccorso, l’equipaggio militare ha fatto rientro alla base militare di Trapani, dove ha ripreso il servizio di prontezza di ricerca e soccorso.

L’equipaggio dell’Aeronautica Militare, in servizio di prontezza SAR nazionale con elicottero HH-139B, ha ricevuto l’ordine di decollo immediato dalla sala operativa del Rescue Coordination Center (RCC) del Comando Operazioni Aerospaziali di Poggio Renatico (FE).