Gregory Bongiorno, “Persona dell’anno”

Castellammare del Golfo onora i suoi cittadini meritevoli

109

di Valeria Marrone

Va a Gregory Bongiorno il “Premio Città di Castellammare del Golfo”.

Sabato sera il presidente di Sicindustria è stato insignito del titolo di “persona dell’anno.”, un riconoscimento che vede nell’imprenditore il “giusto equilibrio che fa di un uomo e di un imprenditore, motivo di orgoglio dell nostra città e il nostro territorio”, afferma il Sindaco Nicolò Rizzo. Il premio, raffigurante lo stemma della città di Castellammare del Golfo, è stato commissionato all’artista Giuseppe Bosco e consegnato dal primo cittadino e da Rosaria Vitale, presidentessa dell’associazione “Kernos”, organizzatrice del premio in partenariato con il Comune di Castellammare del Golfo. Gregory Bongiorno concretizza il suo impegno imprenditoriale per Castellammare del Golfo fin dal 2005, quando diventa consigliere delegato dell’azienda Agesp. Negli anni si è battuto per diffondere la legalità nel nostro territorio e ha promosso il potenziamento dell’aeroporto Vincenzo Florio di Trapani – Birgi.

Oltre all’imprenditore sono stati premiati altri cittadini castellammaresi, distintisi per azioni meritevoli di onori, tra cui: Mario Corso, distintosi per onestà e gesto etico (consegna di un portafogli pieno di denaro); lo studente Francesco Stabile dell’Istituto Superiore Piersanti Mattarella per avere impedito un’azione di bullismo; i Trekkers del Golfo, Gianni La Piana e Vito Lentini, per aver compiuto atti solidali nel rispetto degli animali e della natura; la violinista, Laura Sabella per il suo talento di estrema sensibilità artistica; Faro Como, maestro dell’arte comunicativa e anima del teatro siciliano; il vigile del fuoco, Vincenzo Ligotti per aver coordinato le operazioni di salvataggio di quattro persone in pericolo di vita durante l’esondazione del Fiume Caldo nell’ottobre dello scorso anno; il capitano medico, Giovanni Asaro per aver partecipato ad azioni militari di ampio respiro internazionale.

Durante lo svolgimento della serata è stata consegnata una targa alla memoria di Pietro Angelo, morto di Covid -19, lavoratore esemplare nel servizio antincendio boschivo della Forestale della città di Castellammare del Golfo.