Nella settimana dal 6 al 12 giugno si assiste, per la prima volta dopo due mesi, ad un incremento delle nuove infezioni. L’incidenza di nuovi positivi è pari a 17.316 soggetti (+21.9%), con un valore cumulativo di 360 contagi per 100mila abitanti. Le fasce d’età maggiormente a rischio risultano quelle tra i 60 e i 69 anni (401 casi per 100.000), tra i 45 ed i 59 anni (495 casi per 100.000) e tra i 70 ed i 79 anni (386 casi per 100.000). Le nuove ospedalizzazioni, invece, si riducono lievemente.

I dati relativi alla campagna vaccinale fanno riferimento alla settimana dall’8 al 14 giugno. Ancora pochi i vaccinati con almeno due dosi nella fascia d’età 5 – 11 anni, meno di uno su tre. Ed il trend non è in crescita perché i bambini con una sola dose sono solo il 27,58%. Gli over 12 anni vaccinati con almeno una dose si attestano al 90,56%. Ha completato il ciclo primario l’89,28% del target regionale. Complessivamente i vaccinati con terza dose sono 2.734.514 pari al 73,23% degli aventi diritto. Sono quasi un milione i Siciliani che potrebbero effettuare la somministrazione booster, ma non l’hanno ancora fatta.

Dal primo marzo è iniziata la somministrazione della quarta dose nei soggetti over 12 con marcata compromissione della risposta immunitaria e che hanno già completato il ciclo vaccinale primario con tre dosi da almeno 120 giorni. Sono state effettuate complessivamente 28.726 somministrazioni di quarta dose di cui 20.726 ad over 80. 

In provincia di Trapani i contagi diminuiscono e dei 2.073 attuali positivi solo 331 avvertono i sintomi della malattia covid19 altre 1.742 persone sono asintomatiche. Quasi un quarto della popolazione della provincia di Trapani, 106.819 persone sono state infettate dal virus SarsCov2. Dal febbraio 2020, inzio della pandemia, in provincia di Trapani sono morte a causa della malattia covid19 676 persone.