L’Amministratore Delegato del Luglio Musicale Trapanese, Matteo Giurlanda ha rimesso il suo mandato nelle mani del CdA dell’Ente. L’organismo prenderà in esame già domani le dimissioni. Pochi giorni fa, dopo solo un mese, il maestro Carmelo Caruso, già direttore del Conservatorio «Bellini» di Palermo, s’è dimesso dall’incarico di direttore artistico del Luglio Musicale Trapanese. Era stato nominato dal CdA dell’Ente in sostituzione del dimissionario Matteo Beltrami. Le dimissioni di Giurlanda, come quelle di Beltrami, intervengono nel pieno della organizzazione della 74esima Stagione Artistica che, considerate le condizioni operative dell’ente, è a serio rischio. Sembrerebbe che Giurlanda, pur dimissionario, potrebbe chiudere alcuni importanti aspetti amministrativi dando continuità alla chiusura del bilancio 2021, alla rendicontazione alla Corte dei Conti, alla definizione degli aspetti prettamente amministrative. Insomma Giurlanda potrebbe essere disponibile da esterno a seguire le vicende più strettamente societarie, lasciando però campo libero ad un componente del CdA di seguire la componente artistica, dalla individuazione degli artisti e degli orchestrali alla relativa contrattualistica. L’aspetto legato alla organizzazione degli spettacoli sembra sia il motivo alla base delle dimissioni di Caruso che non s’è trovato d’accordo con alcune scelte riguardo la programmazione decidendo di interrompere il rapporto prima di firmare il contratto.