di Valeria Marrone

Sul tavolo del primo incontro di ieri pomeriggio tra Natale Pietrafitta, neo consigliere delegato dell’Ente Luglio Musicale e i rappresentanti di Slc Cgil, Uilcom Uil e Fnc Ugl, Luigia Dionisi, Francesco Silvano e Pietro Li Causi c’è al primo posto la salvaguardia dell’occupazione.

Sì, perché se da un lato la nuova gestione del Luglio musicale ha come primario obiettivo quello di rilanciare e far crescere le attività, non si possono e non si devono dimenticare i tanti dipendenti in pianta organica con le loro funzioni, i quali risultano essere insufficienti per gestire adeguatamente la quantità di lavoro della macchina tecnica e amministrativa dell’Ente. Se uno di essi è costretto ad assentarsi, anche solo per malattia, non c’è nessuno che possa sostituirlo, dichiarano i sindacati.

Intanto, la vertenza dell’Ente Luglio musicale approderà in consiglio comunale straordinario, convocato per il prossimo 20 luglio. “Non volendo entrare nei meccanismi della politica, che non ci riguardano, – concludono Dionisi, Silvano e Li Causi – auspichiamo una seria disamina da parte del consiglio comunale, affinché si adottino soluzioni concrete per il superamento dei problemi, nell’interesse dei lavoratori prima e della salvaguardia di un’istituzione culturale tanto importante per la città di Trapani”.