Home Attualità Pescatori sequestrati, Di Maio: "Stiamo lavorando a testa bassa".

Pescatori sequestrati, Di Maio: “Stiamo lavorando a testa bassa”.

Lo ha detto ieri, in un’intervista al TG1, il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio.

“Ci stiamo muovendo in maniera responsabile. Non abbiamo mai fatto proclami e adesso stiamo lavorando a testa bassa per i pescatori siciliani che sono in stato di fermo in Libia”. Queste le parole rilasciate al TG 1 delle 20.00 dal Ministro degli Esteri Luigi Di Maio sulla vicenda dei 18 marittimi dei 2 pescherecci mazzaresi fermati lo scorso primo settembre dai militari del generale Haftar per aver violato un’area di pesca che lo Stato nord Africano riconosce di propria competenza territoriale. Il Ministro Di Maio ha aggiunto che i pescatori sono in buone condizioni di salute, non sono nelle carceri, e che ogni giorno la Farnesina si informa sulle loro condizioni di salute che sono buone.  

Una risposta pubblica, quella del Ministro, che rompe il silenzio da tempo denunciato da parte delle famiglie dei marittimi. Alcuni familiari si trovano da quasi un mese a Roma, in presidio permanente davanti Palazzo Monte Citorio. Al loro fianco, è volato anche il sindaco di Mazara del Vallo, Salvatore Quinci, che ha incontrato l’ambasciatore Pietro Benassi, consigliere diplomatico di Palazzo Chigi.

Di fatto, a parte le rassicurazioni, resta il massimo riserbo sulla vicenda che è diventata orma un vero e proprio caso mediatico.

Oggi interviene il coordinatore provinciale di Forza Italia Toni Scilla che evidenzia come dopo oltre 45 giorni di prigionia, dei 18 pescatori sequestrati in Libia,  di fatto non si abbiamo assolutamente notizie rispetto alla motivazione del sequestro, ai tempi del loro rilascio e soprattutto non si sa nulla sulle loro reali modalità di trattamento e sul loro vero stato di salute.

“Parliamo di persone – scrive Scilla-che svolgono un’attività lavorativa difficile, rischiosa, fatta di immensi sacrifici. Parliamo di cittadini, onesti lavoratori del mare.

Scilla si domanda se sia “normale che il Governo Nazionale, dietro l’alibi della segretezza, non riesca a fornire nessun tipo di informazione”. Il coordinatore provinciale di Forza Italia chiede che il Governo invii a Bengasi una delegazione politico istituzionale, accompagnata anche da personale medico e da alcuni familiari dei pescatori sequestrati, per accettarsi dello stato di permanenza e di salute fisico e mentale dei marittimi”.

Ultime notizie in diretta

Oggi scuole chiuse, sulle ordinanze c’è però l’incognita dei ricorsi al Tar

di Mario Torrente Dunque, oltre a Trapani, da oggi le...

Covid, Musumeci scrive a Speranza

Un ultimo appello del presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, al governo nazionale...

Basket, i granata vincono il derby 83-78

2B Control Trapani vs Infodrive Capo d’Orlando 83-78 Parziali: (23-28; 48-45;...

Il sindaco Tranchida partecipa all’incontro on line con gli studenti

Il Sindaco di Trapani Giacomo Tranchida, invitato dagli studenti, ha partecipato alla manifestazione/riunione...

Continuano i lavori a Bresciana

Procedono senza sosta da una settimana, compresi i giorni festivi come oggi, di...

Scuole chiuse anche a Buseto Palizzolo

Questa mattina il sindaco di Buseto Palizzolo Roberto Maiorana ha firmato l'ordinanza con...

Castellammare del Golfo: sospese le attività didattiche in presenza al 17 al 22 gennaio

Dopo il parere favorevole dell’Asp, il sindaco Nicolò Rizzo ha firmato l’ordinanza di...

Paceco, sospesa l’attività didattica in presenza nelle scuole

La didattica a distanza dal 17 gennaio fino al 26 Gennaio 2022 in...

Partanna: sospese le attività didattiche in presenza al 17 al 26 gennai

Come anticipato già nella giornata di venerdì 14 gennaio, con ordinanza n. 4...

Altre Notizie di Oggi

Avviso conclusione indagini per sette uomini vicini alle cosche trapanesi.

Indagati, dalla Procura di Trapani, sette persone alle quali è stato notificato l'avviso di conclusione delle indagini. Si tratta di Paolo Marino,...

Divieto di avvicinamento per un trapanese di 36 anni

Atti persecutori nei confronti della ex fidanzata. Questa l’accusa formulata dai carabinieri della compagnia di Trapani nei confronti di un uomo di...

Chiesta l’archiviazione per Rizzi, indagato per violazione di domicilio e diffamazione

Il pubblico ministero Giulia Signaroldi ha chiesto al GIP del Tribunale di Trapani di archiviare il procedimento penale a carico dell'animalista Enrico...

GdF. Gas effetto serra sequestrato a Palermo. Era destinato ad azienda di Marsala

Decine e decine di bombole di gas fluorurato sono state intercettate nel porto di Palermo dalla Guardia di Finanza e dalla Agenzia...

Estorcevano prestazioni alberghiere: due giovani indagati dalla Polizia di Stato

Il più grande è stato arrestato dalla polizia e sottoposto ai “domiciliari”. Per il complice, invece, è scattato l'obbligo di dimora

Marsala. Denunce e sanzioni dopo i controlli dei carabinieri

Quattro persone denunciate, tre segnalate alla Prefettura altre due sanzionate per violazione delle norme anti-Covid. Il bilancio di un servizio di controllo...
Trapani
nubi sparse
10.7 ° C
11.1 °
10.5 °
79 %
1.9kmh
46 %
Lun
13 °
Mar
13 °
Mer
12 °
Gio
12 °
Ven
11 °