Sentiero Italia, 7 mila chilometri di bellezza da Trapani a Trieste

293

Migliaia e migliaia di chilometri di bellezza da Trapani a Trieste. Il Sentiero Italia del Cai passa da tutte le regioni del paese partendo dalla Sardegna per poi continuare in Sicilia e risalire lungo tutto lo stivale lungo tutta la dorsale Appenninica fino ad attraversare l’intero arco delle Alpi.

Il percorso passa da Trapani, partendo dal porto della città, precisamente dalla Casina delle Palme, dove sabato pomeriggio è stata scoperta la grande tabella del Sentiero Italia alla presenza dei vertici nazionale del Club Alpino a partire  dal  vice presidente generale Antonio Montani, Mario Vaccarella della Commissione tutela ambiente montano ed il presidente del Cai Sicilia Francesco Lo Cascio. Presente alla cerimonia anche Filippa Spitale, presidente della sezione di Petralia Sottana di cui fa parte la sottosezione di Erice e Giuseppe Oliveri, past president del Cai Sicilia.

A fare gli onori di casa il reggente del Cai di Erice Vincenzo Fazio. La sottosezione, con i suoi volontari, si è infatti occupata della tracciatura delle prime tre tappe siciliane, ovvero da Trapani fino a Macari.

Presenti alla cerimonia di inaugurazione, oltre agli assessori Rosalia D’Alì, Giuseppe Pellegrino ed Enzo Abbruscato, anche i sindaci di Trapani ed Erice Giacomo Tranchida e Daniela Toscano.

In provincia di Trapani sono previste in tutto 7 tappe per un totale di 114 chilometri. La prima va da Trapani ad Erice, per poco più di 9 chilometri di percorso e parte dal porto della città, precisamente da davanti la Casina delle Palme, dove sabato pomeriggio si terrà la cerimonia di inaugurazione.. La seconda tappa collega invece Erice a Custonaci, in tutto 15 chilometri e mezzo di cammino, per poi continuare verso Macari (14 chilometri), Scopello (13), Segesta (21), Alcamo (14) e Masseria Dammusi (25) entrando quindi in provincia di Palermo e continuare fino a Messina. La terza Custonaci a Macari. La quarta Macari a Scopello dove sabato 16 dicembre.

Mario Torrente

GUARDA IL SERVIZIO CON LE INTERVISTE